Rooibos in gravidanza: i benefici

rooibos

Il Rooibos è il tè rosso, ma non ha a che fare con il tè classico, mentre il tè che tutti conosciamo deriva dalla Camelia Sinensis, il tè rosso invece deriva dall’Aspalathus Linearis. Non contiene caffeina e non ha controindicazioni particolari, può essere infatti bevuto anche da bambini e persone anziane. Non incide sull’eccitabilità e la qualità del sonno. Il Rooibos è quindi una bevanda adatta anche in gravidanza, salvo diverse indicazioni del medico curante.

Il Rooibos è ricco di flavonoidi, vitamina C, sali minerali, svolge un’importante azione antiossidante e va a contrastare i radicali liberi. E’ anche un antivirale, protegge tutto il sistema immunitario. I bambini ne ottengono grandi benefici perché protegge la crescita. Ottimo anche in gravidanza perché fornisce al corpo il calcio per le ossa, lo zinco e il magnesio per i capelli e non interferisce con l’assorbimento del ferro.

In gravidanza il rooibos è utile perché rafforza i vasi sanguigni e offre l’azione antispasmodica, riesce a sedare attacchi di nausea, diarrea e vomito. Non solo, ha un effetto ansiolitico, regola il sistema nervoso centrale e modera gli sbalzi d’umore. Contrasta la stanchezza e regola il naturale ciclo di sonno-veglia. Non vi sono particolari controindicazioni del Rooibos da segnalare.

0 Commenti

Lascia un commento

Lost Password