Terapie complementari contro il dolore: meglio dei farmaci?

terapie complementari

Le terapie complementari sono più efficaci degli antidolorifici per quanto riguarda il trattamento dei dolori cronici. Lo Yoga, il Tai Chi e l’agopuntura, infatti, risultano essere degli ottimi alleati naturali che ciascuno di noi farebbe bene a prendere in considerazione per attenuare dolori di varia natura. Ad affermarlo sono i ricercatori del National Center for Complementary and Integrative Health (NCCIH).

Per giungere a questa conclusione, gli studiosi hanno analizzato 105 ricerche condotte negli ultimi 50 anni, concentrandosi per lo più sul legame che c’è tra il dolore cronico e le terapie complementari. Analizzando tutti i test effettuati e i risultati conseguenti, si è scoperto appunto che queste terapie possono avere un ruolo decisivo contro diverse condizioni dolorose.

Ciascuna di queste terapie, però, pare avere un’indicazione piuttosto specifica. Lo Yoga, per esempio, è stato indicato come utile nel trattamento del dolore alla schiena. Tai Chi e agopuntura, invece, sembra siano particolarmente efficaci nel trattamenti dell’osteoartrite del ginocchio. Il massaggio terapeutico avrebbe ottime ripercussioni sul dolore al collo, mentre le tecniche di rilassamento potrebbero rivelarsi utili per alleviare mal di testa di varie entità fino a trattare delle vere e proprie emicranie.

Insomma, a seconda del problema di cui si soffre ci sarebbe una terapia complementare da prendere in considerazione. «Per molti americani che soffrono di dolore cronico, i farmaci possono non rimuovere completamente il dolore e producono effetti collaterali indesiderati», precisa Richard Nahin, autore dello studio e ricercatore di spicco dell’ NCCIH.

0 Commenti

Lascia un commento

Lost Password