Tutti i cibi natalizi che fanno bene alla salute

0
416

Il Natale è senz’altro il periodo più ‘goloso’ dell’anno, ci si ritrova a mangiare qualsiasi varietà di dolci e leccornie, con una spensieratezza tale da non farci pensare a quali potrebbero essere, in realtà, quegli alimenti tipici delle feste natalizie che potrebbero invece far bene alla nostra salute. Anche in questo periodo dell’anno, infatti, si possono consumare alimenti tipici di questa festività senza dover necessariamente stravolgere la nostra linea, basta conoscerne i valori e le proprietà benefiche e tutto ci sembrerà più ‘leggero’. 

In particolare, la frutta secca è sempre presente sulle nostre tavole durante questi giorni, che si tratti di mandorle, noci o nocciole, tutte queste hanno in comune un alto contenuto di grassi essenziali, i cosiddetti ‘grassi buoni’; sono noti anche come vitamina F o Omega 3, ed il nostro organismo non è in grado di produrli da se, per tanto, l’unico modo per assumerne la quantità adatta al fabbisogno giornaliero di una persona adulta (circa 90gr al massimo), è di consumare tutti quegli alimenti naturali in cui sono contenuti. “Tra gli effetti più importanti dovuti all’azione della vitamina F o Omega 3 ci sono la prevenzione dell’aterosclerosi (poiché è in grado di ostacolare il deposito di colesterolo e trigliceridi nelle arterie). Gioca inoltre un ruolo importante nel mantenimento dell’integrità di pelle e capelli e favorisce la riduzione del peso corporeo” come riporta il sito gavazzeni.it

Per quanto riguarda invece le spezie ‘benefiche’, due in particolare meritano un plauso e che sono, tra l’altro, utilizzate nella preparazione di molti dolci natalizi, ovvero lo zenzero e la cannella. “Lo zenzero è una radice dalle proprietà termogeniche (grazie al gingerolo), antiossidanti, antivirali e protettive della mucosa gastrica. La cannella, invece, è una spezia preziosa per contenere la glicemia e prevenire i picchi insulinici. Inoltre, recenti studi ne hanno evidenziato un ruolo preventivo nei confronti del tumore della mammella” come riporta il sito donna moderna.com

In fine, amati o odiati, a seconda dei propri gusti, i datteri sicuramente sono parte di quegli alimenti benefici e che spesso ritroviamo sulle nostre tavole. Hanno origini medio orientali e da sempre vengono coltivati dall’uomo per il loro gusto e le loro uniche proprietà nutrizionali, come la vitamina B1, B2 e B6, fondamentali per la conversione del glucosio in energia. Inoltre, i datteri sono ricchi di fibre alimentari (utili per una corretta funzione intestinale), di sali minerali, di proteine e aminoacidi essenziali, importanti per la salute del nostro organismo. Tuttavia, se ne consiglia un consumo moderato, in quanto questi frutti hanno un elevato apporto calorico. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome rimuovere il trucco con rimedi naturali
Articolo successivoProblemi di eccessiva sudorazione, come gestirli con rimedi naturali