Acne e punti neri? Non spremerli! Rischieresti soltanto brutte cicatrici

0
509

Si sa, l’adolescenza ma in generale la giovinezza è il periodo della nostra vita in cui sperimentiamo nuove sensazioni, emozioni, gioie e paure. Si, decisamente la paura di guardarsi allo specchio e vedere che li, proprio sopra le nostre ‘candide’ guance rosa, è appena apparso un ‘mostro’ pronto a rovinarci il primo appuntamento in compagnia di chi ci piace tanto e allora subito corriamo ai ripari spremendolo. Qualche secondo, un po’ di dolore e il problema è risolto, ne siamo veramente certi? 

L’acne, le cui escrescenze sono volgarmente chiamate ‘brufoli’, è una malattia cronica della cute, caratterizzata da piccole infiammazioni locali per l’appunto. Si manifestano in modi e tempi diversi ma spesso e volentieri capita che vengano erroneamente rimossi spremendoli e lasciandoli rimarginare da se. Quindi perché non dovremmo mai ‘metterci mano’? 

Schiacciare i brufoli è da sempre considerata una cattiva idea a detta dei dermatologi, difatti, potrebbe causarne una diffusione dell’infezione peggiorandone la gravità. 

Quando si fa pressione sulla zona interessata, c’è il rischio che i batteri vengano involontariamente spinti verso il follicolo (parte integrante della complessa struttura alla radice del pelo), che ne causerebbero la rottura con la conseguente espansione di materia infetta nel derma, la parte più interna della nostra pelle. Tutto ciò, ovviamente, farà sì che non solo il problema non venga risolto, ma anche che si ripresenti regolarmente e se la manifestazione dell’infiammazione dovesse prolungarsi più del dovuto, le capacità rigenerative della nostra pelle sarebbero messe a dura prova, lasciando appunto piccole cicatrici assolutamente antiestetiche.

Quindi ricordiamoci sempre, sarà meglio resistere alla tentazione di ‘spremerci’ piuttosto che versare lacrime di coccodrillo nel vedere poi il nostro viso pieno di buchi. 

Ad ogni modo, se si cerca un rimedio naturale che sia utile al fine di migliorare lo ‘stato’ della nostra acne, potrebbe rivelarsi molto utile l’utilizzo di Aloe vera, che grazie alle sue capacità antinfiammatorie e sebo-regolatrici, può aiutare nel trattamento di sintomi causati dall’acne, inclusi rossore e gonfiore.