Preparare la pelle al sole grazie alle bacche di gelso bianco

0
317
gelso bianco

Preparare la pelle al sole? Meglio cominciare fin da ora ad integrare i caroteni nella dieta quotidiana. A parte le carote, e senza ricorrere a delle pillole, ecco un rimedio naturale che vi permetterà di ottenere un’ottima abbronzatura, con una pelle sana, splendente e in forma. Si tratta di un frutto molto gradevole, ma non così diffuso

gelso bianco

Gelso bianco

Originario della Cina, e introdotto in Europa nel quindicesimo secolo, il gelso bianco appartiene alla famiglia delle Moracee e viene coltivato sopratutto in Italia e Spagna. Sia il frutto che le foglie di questa pianta vengono usati nella medicina tradizionale cinese da secoli: hanno un sapore agrodolce e sono ricchi di acido malico e citrico, caroteni e vitamina C.

L’albero viene coltivato per il suo legno, mentre il frutto viene usato principalmente per alimentare i bachi da seta. Ma in pochi sanno che è possibile usare le sue bacche per trattare numerose patologie, che includono ipertensione, colesterolo alto e diabete. Altri benefici di questa pianta includono il trattamento dell’invecchiamento precoce, la perdita dei capelli e le vertigini.

L'albero di gelso bianco

Come utilizzare il gelso bianco in cucina

In cucina, le bacche di gelso bianco vengono utilizzate per preparare confetture, gelati o creme: fresche o disidratate, invece, da aggiungere allo yogurt o ai cereali. Con il caldo estivo, la granita è un vero “must”!

Granita di Bacche di Gelso Bianco

Ingredienti (per circa 4 vasetti)

1 kg di more di gelso bianche
250 grammi di zucchero di canna
1 limone

Procedimento

Lavate delicatamente i gelsi, lasciateli asciugare e passateli nel passa-verdure. Dopo aver spremuto il limone, filtratene il succo ed unitelo alla polpa di bacche di gelso. Versate poi mezzo litro di acqua in una pentola capiente, aggiungete zucchero e portate a bollore mantenendo bassa la fiamma.

Dopo aver fatto raffreddare la soluzione ottenuta, aggiungetela alla polpa di bacche. Amalgamate bene, versate in un contenitore largo e basso, e lasciate riposare in congelatore per un’ora. Per evitare la cristallizzazione della nostra granita, prelevatela dal freezer e mescolatela per poi riporla nuovamente. Ripetete questa operazione almeno altre due volte.

Lasciate a temperatura ambiente la granita per almeno 10 minuti e poi è pronta per essere gustata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here