Tarassaco, pianta benefica per il fegato (come usarla e controindicazioni)

0
5542
Tarassaco, pianta benefica per il fegato (come usarla e controindicazioni)

Tarassaco: proprietà benefiche

Il tarassaco (o dente di leone) è conosciuto soprattutto per le sue doti depurative nei confronti del fegato, ma in realtà ha anche tante altre doti benefiche per il nostro organismo.

Le radici e le foglie di tarassaco sono ricche di principi amari eccezionali per aiutare il fegato (e la cistifellea) nella sua opera instancabile di depurazione dell’organismo. Non scordiamoci che in questo processo di detossificazione del corpo entrano sempre in gioco anche i reni, che hanno il compito di espellere le tossine attraverso le urine.

Il tarassaco è dunque prima di tutto un rimedio naturale depurativo e diuretico, da mettere in pratica anche contro la ritenzione idrica e soprattutto nei periodi di cambio stagione, sempre molto particolari per ciò che concerne il nostro benessere.

Il tarassaco agisce in modo positivo anche su chi soffre di colesterolo alto e previene inoltre la formazione di calcoli biliari. Assumendo questa pianta con continuità potremo scoprire anche benefici sul sistema digestivo (forse per alcuni sarà anche leggermente lassativa) e ne trarrà forza anche il nostro sistema immunitario.

Infine, il tarassaco, è comunque molto ricco in generale di sostanze fondamentali per il nostro corpo, come vitamine, sali minerali e antiossidanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here