Mangiare frutta e verdura contro ansia e depressione. Quante volte al giorno bisogna farlo

0
353

Mangiare quattro porzioni in più di frutta e verdura al giorno può migliorare il benessere psicologico al punto da riuscire a compensare almeno per la metà l’impatto negativo di un evento traumatico della vita tipo un divorzio o un licenziamento. La ricerca, pubblicata sulla rivista Social Science & Medicine, è stata realizzata presso l’Università di Warwick (Gran Bretagna) basandosi sui dati di 7.108 soggetti che hanno partecipato al sondaggio Household, Income and Labour Dynamics (HILDA) che viene condotto ogni anno dal 2001.

La ricerca su dieta e disturbi mentali

Questo è solo uno dei tanti studi che hanno indagato sulla relazione tra cibo (in particolare frutta e verdura) e benessere psicologico. Ai partecipanti è stato chiesto di indicare se nel 2007 avevano ricevuto una diagnosi di depressione o ansia e quali fossero le loro abitudini alimentari e gli stili di vita per poi verificare se – a distanza di anni – si sviluppasse uno di questi disturbi.

Il menù che compensa gli effetti di divorzio e licenziamento

“Potrebbe sembrare un risultato basso in termini assoluti, ma non è così”, hanno aggiunto i ricercatori. “Se si mangiano 7-8 porzioni di frutta e verdura al giorno lo stimolo a livello mentale ha la stessa potenza in positivo che può avere un divorzio in negativo provocando uno stato depressivo”. Anche un licenziamento può avere degli effetti devastanti sulla salute mentale delle persone incrementando il rischio di depressione e ansia. Ma i ricercatori hanno appurato che mangiando 7-8 porzioni di frutta e verdura al giorno, questo rischio si riduce della metà.

Dieta mediterranea anti-depressione

Già altri studi hanno indagato sulla relazione che esiste tra cibo e salute mentale. Di recente, ad esempio, i ricercatori dello University College of London hanno messo a confronto i dati relativi a diete più ricche di frutta e verdura, rispetto ad altre invece piene di grassi saturi e zuccheri. Gli esperti spiegano che ormai da tempo è evidente la relazione che c’è tra la qualità della dieta che seguiamo e la nostra salute mentale. Per comprendere quali alimenti consigliare alle persone, gli esperti hanno raccolto 41 studi già pubblicati e tra questi ne hanno trovato 4 specializzati proprio nella relazione tra dieta mediterranea e depressione. Sui 36.556 individui presi in considerazione, è emerso che la nostra dieta è in effetti in grado di ridurre del 33% il rischio di sviluppare la depressione, rispetto a coloro che invece seguono un altro regime alimentare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here