Cuocere con la pentola a pressione: pro e contro

0
5796
pentola a pressione

Conoscere i metodi di cottura è molto importante per preservare le sostanze nutritive di un alimento nel migliore dei modi. È inutile pensare a cosa fa bene al nostro corpo se al momento della cottura sterminiamo tutti i nutrienti di quel cibo. Assumere un alimento che non presenta vitamine e tutti gli altri elementi utili per la nostra salute non è indicato e questo accade spesso per colpa del metodo di cottura della pietanza.

Quest’oggi parleremo dei benefici e degli aspetti negativi del cuocere con la pentola a pressione. Prima di tutto cominciando dai pro, possiamo dire che alcuni cibi come per esempio i legumi e i cereali integrali sono perfetti da cucinare in questo modo. Le sostanze interne rimangono intatte e quindi l’alimento si dimostra salutare.

La verdura e gli ortaggi (quelli a foglia tenera) non devono essere cucinati con questo specifico metodo, ovviamente tutto questo è solo per evitare di distruggere la composizione chimica di tali alimenti. Naturalmente se paragoniamo i cibi cotti nella pentola a pressione con quelli cucinati al forno è chiaro che il 1° metodo sarà molto più indicato. Prestare attenzione comunque al tempo e la quantità d’acqua introdotta, dato che potrebbe risentirne l’alimento cucinato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDado vegetale fatto in casa
Articolo successivoCome prevenire le ragadi al seno
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here