Dieta dello yogurt: sgonfi la pancia e ti depuri

0
1327

Con l’arrivo dell’estate e con il caldo che comincia a farsi sentire, per molte persone è arrivato quel fatidico periodo dell’anno in cui l’obiettivo è riuscire a smaltire i chili di troppo, approfittandone anche del fatto che vi è un pò meno appetito in questo particolare periodo. Ma come riuscirci? Quale dieta seguire? Come si può facilmente dedurre, la cosiddetta dieta dello yogurt è la soluzione alla domanda: è adatta per tutti e ad ogni età. Lo yogurt è un alimento che non dovrebbe mai mancare nella propria dieta, a prescindere dal fatto che si voglia perder peso o meno, questo grazie al suo prezioso contenuto di calcio e sali minerali, utili a rinforzare il sistema immunitario e ai suoi preziosi fermenti lattici, utili per regolarizzare il transito intestinale. Detto ciò, la dieta dello yogurt è un regime alimentare piuttosto rigido e come tale, sebbene sia utile per perder peso in breve tempo, è bene non seguirlo per più di 5 giorni e rispettarne alcune regole ben precise. Ma vediamo nel dettaglio di che si tratta e come fare. 

In merito alle regole accennate in precedenza, sono 4 e sono la chiave del successo della dieta, perciò è fondamentale rispettarle e mantenerle fino alla fine dei 5 giorni. Ecco in cosa consistono: “tutti i giorni a colazione bisogna bere un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente, consumare 200 grammi di yogurt magro al naturale, un tè verde o un caffè senza zucchero. Allo yogurt è possibile aggiungere un cucchiaio di cereali integrali oppure di crusca. A metà mattinata bevete sempre una tazza di tè verde senza zucchero, dall’effetto depurante. A merenda, invece, concedetevi un frutto di stagione, mentre alla sera prima di coricarvi bevete una tisana e mangiate tre prugne secche” come suggerisce il sito grazia.it. In merito alla tipologia di yogurt da scegliere, quello più indicato è lo yogurt magro, ovvero quello al naturale, senza l’aggiunta di zuccheri o di pezzi di frutta; nello specifico, lo yogurt magro è un alimento molto dietetico, facile da integrare in qualsiasi regime alimentare e privo di calorie. 

Ad ogni modo, mantenendo le regole basilari sopra descritte, ecco cosa prevede nel dettaglio il menù settimanale della dieta: il primo giorno, a pranzo, 300 gr di yogurt accompagnati da un insalata verde, mentre a cena 300 gr di yogurt accompagnati da un minestrone di verdure; il secondo giorno, vi sarà un pranzo basato su 50 gr di riso integrale con una scatoletta di tonno (al naturale) e 200 gr di pomodoro, mentre a cena, soltanto 300 gr di yogurt e (a preferenza) due frutti di stagione; il terzo giorno invece, a pranzo 200 gr di merluzzo al vapore con contorno di finocchi o carote e a cena invece, 300 gr di yogurt e sempre due frutti di stagione; il quarto giorno, a pranzo 150 gr di salmone condito con prezzemolo e limone, con contorno di cavolfiore bollito, mentre a cena 300 gr di yogurt accompagnati da frutti di bosco; in fine, il quinto giorno, a pranzo 50 gr di riso integrale conditi con degli asparagi cotti al vapore, mentre a cena 300 gr di yogurt e una macedonia con kiwi e agrumi freschi. 

Come riportato su affaritaliani.it, “prima di iniziare la dieta lampo bisogna rivolgersi al proprio medico di fiducia o ad uno specialista, soprattutto in presenza di patologie. In particolare la dieta non è indicata a chi soffre di diabete e altre patologie, alle donne in gravidanza e a chi è intollerante al lattosio. Si raccomanda di bere ogni giorno 8 bicchieri d’acqua e bisogna evitare, per la durata della dieta, gli alcolici e le bibite gassate e zuccherate”. Detto ciò, seguendo alla lettera tali indicazioni e rispettando le regole per tutti i 5 giorni, il proprio addome si sgonfierà sensibilmente, si brucerà il grasso viscerale e si depurerà a fondo il proprio organismo, oltre al fatto che si perderanno fino a 3 kg e ne trarranno benefici anche la propria pelle e capelli: provare per credere.