Gli effetti benefici del burro che non conoscevi

0
393

Il burro è un condimento che non gode certo di una buona reputazione, difatti, a causa del suo alto contenuto di grassi saturi, viene spesso associato a problemi di obesità, diabete o comunque ad infarti e malattie cardiovascolari in genere. Eppure, può sorprendere scoprire come in realtà, secondo alcuni recenti studi scientifici, la sua reputazione stia cambiando e di come si siano stati stabiliti diversi effetti benefici che ha sulla nostra salute. A differenza di quanti molti credono, infatti, i grassi contenuti in esso svolgono un ruolo nutritivo fondamentale e oltre a dare energia, svolgono anche diverse funzioni vitali. 

Innanzitutto, il burro contiene una buona dose di carotene, ovvero una sostanza nutritiva fondamentale per il nostro organismo. “Per quanto riguarda la sua azione antiossidante, circa il 60% del carotene assunto dal corpo viene trasformato in questi composti per combattere le malattie nel corpo in quanto aiutano il sistema immunitario a combattere le infezioni. Il carotene, inoltre, può essere convertito in vitamina A, aiutando la crescita e la riparazione delle cellule del corpo rendendolo meno vulnerabile alle infezioni una sostanza nutritive importantissima per il nostro organismo” come riportato su fitmivida.com

Inoltre, il burro contiene acido linoleico coniugato, ovvero un gruppo di sostanze dall’azione antinfiammatoria e in grado di rafforzare il sistema immunitario, utile per contrastare allergie ma anche in grado di aiutare nel prevenire la comparsa del cancro. E’ bene sapere che il burro, oltre a proteggere il sistema immunitario, quando non è pastorizzato, “contiene il Fattore di Wulzen (stimasterolo) ho meglio chiamato fattore di rigidità, la cui proprietà è quella di proteggere le articolazioni e le arterie dall’irrigidimento” come suggerisce il sito italbutter.it

In fine, contrariamente a quanto si possa ritenere, il burro (assunto moderatamente) non sono non fa male al cuore ma può effettivamente preservarne la salute. Il burro, contiene infatti diverse sostanze nutrienti che proteggono il cuore dalle malattie cardiache, tra le quali vi sono le vitamine del gruppo A, E e K2, quest’ultima utile soprattuto per la salute dei denti ed ossa. Ad ogni modo, come accennato in precedenza, tutti i benefici del burro sono validi solo se assunto in quantità moderate, ovvero non superiori ai 10gr al giorno, possibilmente a colazione, quindi il pasto più importante della giornata.