Infuso allo zafferano: la bevanda antistress facilissima da preparare

0
2405

Lo zafferano è da sempre una spezia molto utilizzata in cucina per insaporire svariati piatti ma che, tuttavia, gode invece di poco notorietà per quanto riguarda le molteplici proprietà benefiche di cui gode. A tal proposito, lo sapevate che è molto utile per l’organismo umano e la sua assunzione è quindi suggerita da molti esperti? Proprio cosi, difatti è una spezia ricca di sostanze antiossidanti ed è un vero e proprio concentrato di vitamine e sali minerali. Detto ciò, è possibile affermare che la sua composizione chimica è sicuramente utile in diverse situazioni e il miglior modo per garantire al proprio corpo tutti i benefici che si possono trarre dal suo consumo è bevendola sotto forma di infuso. Ma procediamo con ordine e vediamo in che modo si può preparare un infuso allo zafferano e quali sono, nel dettaglio, i benefici che esso apporta. 

Come suggerisce il sito dimagrire.it in merito alle straordinarie capacità dello zafferano, “è un potete antiossidante e quindi adatto in molte occasioni. Il suo impiego è appunto suggerito per incrementare le capacità di memorizzare le cose nel soggetto. Anche la soglia di apprendimento viene stimolata, offrendo così interessanti benefici all’individuo”. Inoltre, sempre grazie ai molti antiossidanti contenuti in esso, lo zafferano è in grado di contrastare i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e della pelle. I suoi principi attivi attivi, invece, regolano la produzione di determinati neurotrasmettitori e si rivelano perciò utili per placare gli stati d’ansia e insonnia: basta berne l’infuso ogni sera, prima di coricarsi, per potersi rilassare e dormir bene. 

Ad ogni modo, per quanto ne riguarda la preparazione è davvero molto semplice e tutto ciò che occorre fare è: “far bollire l’acqua. Per la quantità versate nel bollitore l’acqua contenuta nel numero di tazze che volete preparare. Non appena l’acqua avrà raggiunto il bollore, versarla nelle tazze. Mettere per ciascuna un pizzico di stimmi, sbriciolandoli un po’ con le dita. Lasciare lo zafferano in infusione all’incirca per una decina di minuti. A questo punto, volendo potete filtrare il liquido attraverso un colino a maglie strette in modo da togliere gli stimmi di zafferano. Unire il miele in base al vostro gusto personale. Mescolare bene. La tisana antistress allo zafferano è pronta per essere gustata” come riporta giallozafferano.it

Come già detto, l’infuso alo zafferano ha un’azione rilassante ed è per tanto in grado di placare anche la fame nervosa e di ridurre il gonfiore addominale. Inoltre, l’impiego di questa spezia offre protezione da diverse infiammazioni a carico dell’apparto respiratorio e sembra che sia adatto addirittura per chi soffre di asma.