Tolle sott’olio con la menta: dalla cucina della nonna, un contorno primaverile a zero calorie

0
952

Solitamente si raccolgono a primavera, ma vista l’instabilità di questo periodo, cominciano a trovarsi ora, nei campi: finora il freddo ha impedito a questi bulbi di germogliare. “Devi sapere che ci sono piante di aglio maschio e piante di aglio femmina – dicevano i nonni: quelle che escono fuori con questi zeppetti sono gli agli maschi e si possono raccogliere e sono le cosiddette “tolle”: ecco come si preparano.

Le tolle d’aglio, come le chiamiamo noi, sono più conosciute come zolle, e ovviamente dubito fortemente che la famiglia degli “agli” si possa distinguere botanicamante in maschio e femmina (o forse si, vai a sapere). Comunque queste zolle sono gli steli del fiore della pianta dell’aglio, per cucinarli bisogna prendere solo la zona centrale più morbida ed eliminare punta e base. Costituiscono un contorno di stagione dal sapore deciso e particolare, tipico della cultura contadina. Come si preparano? Possono essere utilizzate anche per arricchire il sapore delle frittate.

Ingredienti:

1 mazzetto di tolle d’aglio
250 ml di aceto
250 ml di vino bianco
olio evo
foglioline di menta
½ cucchiaino di sale

Procedimento:

Mettete le tolle in un pentolino dopo averle lavate e spezzate.  Aggiungete l’aceto, il vino, il sale e bollite per 20 minuti circa. Scolate, lasciate raffreddare e condite con un filo d’olio e qualche fogliolina di menta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here