Con succede al proprio corpo dopo aver applicato lo smalto

0
5359

E’ risaputo: la maggior parte delle donne utilizza lo smalto sulle unghie ai fini di renderle più belle vedersi. Che sia per moda o per eleganza, lo smalto all’apparenza non sembra comporti alcuna conseguenza, eppure, essendo questo ricco di sostanze chimiche le quali vengono poi assorbite dal nostro organismo, non è così innocuo come sembra. A tal proposito, è cosa nota a tutti che lo smalto in effetti non va applicato tutti i giorni, in quanto le unghie potrebbero ingiallirsi ed indebolirsi a causa di questo, tuttavia anche le persone più coscienti ed informate, spesso, ignorano quali terribili conseguenze lo smalto per le unghie potrebbero arrecare alla propria salute. Ecco perché in questo articolo abbiamo deciso di parlarvi di quali sono i rischi che si corrono applicando lo smalto sulle unghie e del perché questo accade. 

Dunque, come riporta il sito rimedio-naturale.it, “uno studio recente ha scoperto che molte delle marche più popolari sono più dannose di quanto si possa pensare. I ricercatori hanno effettuato dei test su molte donne che usavano frequentemente gli smalti, per scoprire i sintomi dell’accumulo delle tossine nell’organismo. I risultati hanno dimostrato che il 100% di loro avevano un accumulo preoccupante di fosfato di trifenile 10 ore dopo dall’applicazione dello smalto. Circa 8 smalti su 10 contengono un eccesso di questa sostanza chimica, pur non avendo alcuna indicazione sull’etichetta”. In merito a quali siano le terribili conseguenze che tale sostanza può avere sulla nostra salute c’è solo da dire che essa altera drasticamente la produzione degli ormoni, il corretto funzionamento del proprio metabolismo e dello sviluppo fisico, sopratutto nei bambini: proprio per quest’ultimo motivo, applicare losmalto sulle unghie delle bambine non è affatto consigliato.

Per non parlare poi delle ancora più terribili conseguenze che comporta lo smalto semipermanente, che tanto va di moda  e che secondo gli esperti è ancora più dannoso. Questo, difatti, contiene l’idrochinone e l’idrochinone monometiletere, ovvero due sostanze dall’altissimo potere sbiancante; entrambe sono state catalogate come sostanze critiche e dannose, non a caso rientrano nella lista europea delle sostanze pericolose. Ma c’è un ulteriore motivo per cui il semipermanente è considerato ancora più pericoloso del normale smalto. “l motivo risiede nel fatto che il semipermanente entra a contatto con la pelle e le unghie per molto più tempo rispetto a quello normale. Inoltre la dermatologa Riccarda Serri, presidente di Skineco, ha affermato che il semipermanente può provocare dei danni molto duraturi, causati dalla sua asportazione tramite solventi dannosi” come riporta newsvarie.net

Dunque, seppur avere le mani sempre curate ed in ordine è molto importante per moltissime donne, è fondamentale ricordarsi che la salute lo è ancora di più e che, in alternativa allo smalto per unghie, esistono diversi metodi naturali e casalinghi per poter lo stesso prendersi cura della proprie unghie e per renderle sane e forti. Ad esempio, lo sapevate che con un semplice uovo è possibile ricavare una maschera per unghie in grado di proteggerle, rinforzarle e renderle lucide e prive di inestetismi? No!? Provare per credere!

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl segreto per avere una pelle di ceramica
Articolo successivoMacchie scure sui gomiti: come eliminarle con questi rimedi naturali