I sintomi che le donne ignorano e che non dovrebbero sottovalutare

0
706

Tutto nel corpo umano è paragonabile ad un ingranaggio utile per farlo funzionare perfettamente, tuttavia, se anche solo uno di questi ingranaggi dovesse guastarsi, tutto il corpo ne risentirebbe. A tal proposito, moltissime persone sottovalutano qualsiasi sintomo, magari prese dalla propria routine e caos quotidiani, ma ad alcuni di questi sintomi, in realtà, non gli si da la giusta considerazione e che invece meriterebbero. Detto ciò, quali sono i sintomi che ogni donna non dovrebbe mai ignorare e che viceversa, dovrebbe riferire fin da subito al proprio medico? Si tratta di sintomi non particolarmente gravi e che vengono (spesso) ignorati proprio per questo motivo ma che in realtà, possono nascondere un problema di salute anche grave. 

Un infiammazione agli arti, ad esempio, seppur il più delle volte sia causata da una cattiva alimentazione, in alcuni casi può invece rappresentare il sintomo di problemi molto più seri, come ad esempio la cirrosi epatica o una malattia renale cronica. Anche alcuni tipi di tumore possono manifestarsi attraverso l’infiammazione degli arti. Inoltre, anche un ‘banale’ dolore addominale, se si presenta con una certa frequenza, è uno di quei sintomi a cui bisogna prestare molta attenzione; potrebbe trattarsi infatti di cisti ovariche, endometriosi, colon irritato o addirittura di cancro alle ovaie allo stadio iniziale. 

Per quanto riguarda invece i sintomi ‘silenziosi’ di malattie cardiache, come suggerisce il sito gavazzeni.it, “i sintomi che rappresentano campanellid’allarme relativi alla salute del cuore sono anzitutto il dolore toracico, le palpitazioni, il batticuore quando si presenta in modo sproporzionato rispetto alla situazione (cioè, non è dovuto, per esempio a uno sforzo fisico o a un’emozione intensa). Segnali da non sottovalutare sono anche lo svenimento, la cosiddetta sincope e la mancanza di fiato (dispnea), anche in questo caso senza che vi sia un apparente motivo”. Anche un’improvvisa perdita di peso, specie se non è associata ad alcuna dieta, non andrebbe affatto sottovalutata; ciò significherebbe che il proprio corpo non assimila i nutrimenti necessari per qualche ragione e quindi, il consiglio è quello rivolgersi al proprio medico in quanto potrebbe trattarsi di malattie come la celiachia o il diabete. 

In fine, nel caso si abbiano dolori durante i rapporti sessuali o perdite di sangue ‘ingiustificate’, è bene sapere che sono entrambi segnali da non sottovalutare affatto. Ora, nello specifico questi sintomi possono esser causati anche da cambiamenti ormonali, tuttavia, possono rappresentare anche malattie o problemi molto più gravi, come ad esempio: cisti ovariche, infezioni vaginali, fibromi e perfino tumore all’utero o dell’endometrio. A tal proposito, il consiglio è quello di chiedere il parere di uno specialista, anche se il sintomo non sembrerebbe nulla di che, meglio non trascurarlo ed è bene ricordare che ‘prevenire è meglio che curare’. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteMacchie sulle palpebre: di cosa si tratta e come si eliminano
Articolo successivoLa ricetta della tisana drenante che ti sgonfia in un baleno