Le cose da non fare (mai) durante il ciclo mestruale

0
533

Si sa, una volta al mese l’organismo femminile si trasforma letteralmente: irascibilità, sbalzi d’umore, dolori e crampi! Questi, ovviamente, sono i fastidi che caratterizzato il ciclo mestruale, un periodo naturale che accompagna le donne per 40 anni (circa) della loro vita ma che, tuttavia, non predispone particolari “impedimenti” da rispettare. Ad ogni modo, è comunque buona regola adottare alcuni accorgimenti, utili per aiutare ad affrontare al meglio “quei giorni” del mese ed alleggerirsi cosi la vita; detto ciò, è doveroso precisare che il ciclo mestruale è una cosa assolutamente naturale e che riguarda tutte le donne del mondo, eppure è sempre stato visto come un tabù ed stato da sempre circondato di tante (false) credenze popolari. Vediamo quindi quali sono quelle vere e quali no, liberandocene una volta per tutte. 

Innanzitutto, in merito al fatto che molte persone credano che depilarsi durante il ciclo mestruale non sia una cosa giusta, “è vero il contrario, perché durante le mestruazioni gli ormoni sono temporaneamente “a riposo” per cui la crescita dei peli rallenta. Fare la ceretta in quei giorni del ciclo mestruale, quindi, assicura una pelle liscia più a lungo” come suggerisce il sito lines.it. Inoltre, è priva di alcun fondamento, logico e scientifico, anche la leggenda popolare secondo cui sarebbe meglio evitare di tingersi i capelli durante quei giorni del mese, difatti, molti credono che la tinta non darebbe i risultati desiderati se applicata durante il ciclo mestruale, tuttavia, non c’è alcun motivo per evitare il parrucchiere. 

Viceversa, vi sono alcuni consigli da tenere a mente per vivere al meglio quei giorni cosi intensi, come ad esempio il fatto che è meglio evitare di assumere l’aspirina (acido acetilsalicilico), in quanto essa esercita un’azione fluidificante, rendendo il sangue maggiormente liquido e potrebbe, per tanto, aumentare il flusso. Meglio evitare anche il consumo di prodotti caseari, difatti, “i latticini sono alimenti ad alto contenuto di acido arachidonico, dalle spiccate attività pro-infiammatorie che potrebbero accentuare eventuali gonfiorie crampi di pancia, in aggiunta a un fisiologico turgore dovuto al ciclo mestruale” come riporta cure-naturali.it. Come i latticini, anche i cibi particolarmente salati sarebbero da evitare, questo poiché un’eccessiva quantità di sodio nell’organismo, può peggiorare la situazione del gonfiore e favorire cosi i crampi addominali; se l’appetito aumenta a dismisura, meglio prediligere un frutto come una mela o una banana. 

In fine, come riportato sul sito momentobenessere.it, “rimanere incinta durante le mestruazioni è difficile, ma non impossibile. Per evitare delle gravidanze fuori programma, non bisognerebbe dunque abbassare la guardia e avere sempre dei rapporti con protezioni. Non va inoltre dimenticato che, durante questo particolare periodo, il rischio di contrarre delle malattie correlate risulta superiore alla norma”, perciò, l’igiene gioca un ruolo fondamentale. A tal proposito, è buona consuetudine cambiarsi l’assorbente almeno ogni 3 ore circa, ai fini di evitare la formazione di sgradevoli odori come di batteri potenzialmente dannosi. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli alimenti che fanno bene al fegato: ecco quali sono
Articolo successivoSindrome della mano aliena, il disturbo cerebrale che fa impazzire gli arti