Non utilizzare la lavastoviglie cosi, potresti mettere a rischio la tua salute: ecco quali sono gli errori da non commettere

0
874

Lavare i piatti non piace a nessuno, ammettiamolo, eppure per quante volte la si possa considerare come una delle migliori invenzioni mai fatte dall’uomo, in realtà, la lavastoviglie (se non utilizzata correttamente) potrebbe causare problemi alla propria salute ed infezioni potenzialmente mortali. A tal proposito, un gruppo di ricercatori dell’università di Lubiana, in Slovenia, ha scoperto che questo comunissimo elettrodomestico, può difatti ospitare al suo interno praticamente di tutto, tra i quali anche alcuni agenti patogeni che sono legati a svariate infezioni, le quali potrebbero causare addirittura un avvelenamento e la conseguente morte. 

Secondo i ricercatori e stando a quanto riporta il sito stile.it, “i risultati rivelano infatti che molte lavastoviglie contengono batteri, tra cui l’Escherichia, responsabile di avvelenamento alimentare anche mortale negli esseri umani. E’ stata rilevata anche la presenza di Pseudomonas, che può causare infezioni al torace, e Acinetobacter”. Come evidenziano gli studi effettuati, questi batteri entrerebbero all’interno delle lavastoviglie attraverso le tubature che le riforniscono d’acqua, trattenendosi quindi al loro interno ogni qual volta non si aspetta che l’elettrodomestico si raffreddi da se, quindi, senza aspettare di aprire lo sportello. 

Inoltre, sebbene i piatti e stoviglie sporchi non necessitano di essere pre-lavate, ciò non significa che non si debbano togliere i residui degli scarti alimentari, come ossa, riso e bucce, ai fini di non intasare il filtro che, nel caso si otturi per l’appunto, può esser causa di accumulo di molti germi e batteri, oltre che di cattivi odori. Anche disporre le posate in modo errato, fa si che le posate, a causa della pressione dell’acqua, aderiscano l’una con l’altra con la conseguenza che non si laveranno affatto bene, specie se disposte per tipologia. Quindi, è bene ricordare che le forchette e i cucchiai vanno disposti all’interno degli apposti cestelli con la ‘testa’ rivolta verso l’alto, mentre i coltelli con la lama verso il basso. 

In fine, come suggerisce il sito chedonna.it, “riempire troppo non garantirebbe una buon lavaggio di tutte le stoviglie. La spiegazione è semplice non si garantirebbe la buona detersione perchè lacqua non riuscirebbe ad arrivare dappertutto” e ciò, a rigor di logica, non garantisce che le stoviglie siano lavate ed igienizzate come dovrebbero, con la conseguente ed inevitabile sopravvivenza di germi e microbi sulla superficie di essi.