Dieta Dubrow, tanti chili in pochi giorni e non serve la bilancia

0
754

In fatto di diete e di tutto ciò che riguarda l’estetica, dal fitness alla medicina estetica fino alla chirurgia plastica abbiamo sempre lo sguardo rivolto all’America. E da lì arriva l’ultima dieta, che sta spopolando tra i vip. La propongono Heather e Terry Dubrow. La prima è una star del reality The Real Housewives of Orange County, il secondo è un chirurgo plastico, suo compagno, protagonista di Botched, programma che in Italia tutti conosciamo con il nome Vite di plastica. Entrambi si mantengono in forma seguendo questo regime alimentare. Lei ha un fisico da urlo, 49 anni compiuti e 4 figli all’attivo. Ma come funziona questa dieta?

La dieta Dubrow sfrutta il principio di digiuno intermittente: è grazie a esso che, con questa dieta, riusciamo a perdere così tanti chili in poco tempo. La fase di dimagrimento prevede due fasi. La prima fase, che è detta di attacco, prevede il consumo dei pasti nell’arco di 8 ore, seguite da 16 ore di digiuno. Il che significa che dobbiamo consumare il pranzo entro le 12 mentre la cena non deve essere consumata oltre le 20.

Cosa si mangia e cosa si beve?

Cosa si può bere nella dieta Dubrow? Sono concessi caffè e tè. Per quanto riguarda gli spuntini, invece, ci si può concedere anche del cioccolato purché amaro al 90%. Oltre al cioccolato vanno benissimo anche yogurt greco scremato e yogurt di cocco fermentato. Nella prima fase, cosiddetta di attacco, si perdono fino a 3 chili a settimana. Poi si passa alla seconda fase che prevede un digiuno di 12 ore su 24: se hai mangiato l’ultima volta alle otto di sera, potrai mangiare di nuovo solo dopo le otto di mattina. In questo modo è possibile perdere sino a 4 kg a settimana, smaltendo gli ultimi cuscinetti di grasso rimasti. Se si vogliono buttare giù 5 kg invece è necessario digiunare per 14 ore su 24.

Crono-dieta: dimmi a che ora mangi e ti dirò se ingrasserai

Raccomandazioni e cibi vietati

Il regime alimentare deve essere seguito scrupolosamente dal lunedì al venerdì mentre nel week-end è consentito un giorno “libero”. È vietato il vino e gli alcolici in generale mentre è obbligatorio il consumo di verdure a foglia verde quali cavolo, spinaci, cicoria, porri, bietole, insalata. Anche la frutta secca è molto consigliata così come la carne bianca, il pesce, l’albume dell’uomo, la bresaola o i cibi un po’ più “particolari” quali il tofu, le alghe.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here