Occhi irritati e arrossati? Probabilmente hai solo alcune cattive abitudini

0
759

Gli occhi sono tra gli organi più piccoli del nostro corpo, eppure ogni giorno sono esposti alle ‘intemperie’ delle nostre routine, freddo, polvere, acqua, luce, calore e soprattutto make-up! sembrano indistruttibili, giusto? Ma è davvero cosi? La risposta è no, anche loro col passare del tempo si deteriorano, perdono di efficacia e spesso prima del dovuto a causa di una nostra omissione di attenzione nei loro riguardi. L’anatomia dei nostri occhi è assai complessa, ci basti sapere però che tutto ‘ruota’ in funzione della nostra vista, o meglio, affinché la nostra vista possa essere perfetta, passando dalla cornea (la parte più esposta del globo oculare) fino alla retina (la parte più interna); vi sono però alcune nostre cattive abitudini che ne intralciano il fine e che assolutamente prima di parlare di cura dovremmo eliminare, quali sono?

Si sa, ai giorni nostri lavorare al computer è divenuta ormai un’abitudine assai diffusa, per comodità, velocità ed efficacia, questo però è di certo fattore deleterio (nocivo) ma che in realtà, se gestito correttamente, non ne comporta gravi conseguenze, ad esempio potremmo regolare la luminosità dei nostri schermi affinché non risulti ne troppo alta ne troppo bassa, oppure tenere sempre il nostro sguardo ad una distanza non inferiore ai 70/60 cm dal dispositivo, questi semplici accorgimenti risparmierebbero alla nostra vista l’Astenopia, ovvero l’affaticamento oculare, i quali sintomi includono forte bruciore agli occhi, mal di testa, secchezza oculare e visione sfocata delle immagini. 

Anche il semplice gesto di strofinarsi gli occhi può risultare alla lunga piuttosto deteriorante, in special modo a fine giornata, quando gli occhi sono arrossati e stanchi, difatti in quel momento anche un minimo attrito potrebbe facilmente rompere i piccoli vasi sanguigni presenti nelle palpebre e peggiorarne la situazione. Un ottimo rimedio alternativo, se proprio non possiamo resistere alla ‘tentazione’, è quello di ricorrere ad impacchi freddi da applicare direttamente sulle palpebre, difatti questo metodo può aiutare a percepire un sollievo immediato e duraturo. 

Altro punto critico per i nostri occhi è l’uso eccessivo di make-up, qualsiasi prodotto chimico venga applicato in prossimità dell’occhio è potenzialmente pericoloso, difatti, data la loro lunga durata di utilizzo, sono un nido ideale per germi e batteri che causano irritazioni ed infezioni. E’ importante quindi limitare al minimo l’utilizzo di trucchi di produzione industriale e prediligere quelli appartenenti alla fitocosmesi, ovvero tutti i cosmetici di derivazione vegetale. 

‘l’occhio è il punto in cui si mescolano anima e corpo’,  questo è l’aforisma più significativo che si possa conoscere sui nostri occhi e data per l’appunto l’importanza di questi, teniamo a mente che è fondamentale preservarne la salute anche tramite una dieta corretta, integrando magri alcuni alimenti che sono benefici per la loro salute, come ad esempio le carote, ricche di vitamina A, fondamentale al fine di formarsi di nuovi pigmenti visivi; anche zinco e selenio sono di estrema importanza, da integrare possibilmente con latte e derivati, tonno e pollo. In fine, come punto cardine vi è l’idratazione, importantissima ai fini di aumentare la produzione di lacrime, utili per ‘lavare’ le impurità presenti nel nostro occhio, quindi, bere e bere tanto. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTumore al seno, soluzioni e abitudini per prevenirne il male
Articolo successivoVaginismo, di cosa si tratta e come affrontarlo