Pulire l’argento in pochi minuti: il trucchetto casalingo che (forse) ancora non conosci

0
718

Collanine, orecchini, spille, braccialetti, anelli, gemelli e portachiavi. E poi le posate. Insomma, chi non ha almeno un gioiello o un oggetto d’argento in casa? È una seccatura quando si annerisce o semplicemente perde brillantezza, ma è inevitabile. Dopo un po’ di tempo l’argento tende a scurirsi, perde così la sua lucentezza originaria e diventa velato. Tende a opacizzarsi a causa dell’esposizione all’ossigeno e a certe sostanze chimiche, per cui si forma in superficie quell’odiosa patina nera. Si può ossidare anche per via di creme e profumi che contengono sostanze a base di alcol e persino per i prodotti di pulizia per la casa. Ecco perché è meglio togliere tutto quando si è impegnati nelle faccende. Così come è meglio evitare di indossarli quando si va in piscina, sauna o palestra.

Per riportare i nostri oggetti d’argento alla brillantezza originaria ci sono ovviamente dei prodotti ad hoc in commercio, ma ci sono anche soluzioni alternative, più economiche ma non per questo meno efficaci, con quello che avete senza ombra di dubbio in casa. Per esempio: mai usato il dentifricio per lucidare l’argento? Vi servono acqua, un tubetto di comunissimo dentifricio, una spugna morbida pulita e un panno in microfibra.

Dopo aver raggruppato gli ingredienti, prendete l’oggetto che dovete lucidare e per prima cosa inumidite la superficie con l’acqua. Poi spremete una piccola quantità di dentifricio sulla spugna e iniziate a sfregarla su una zona limitata del metallo, in modo da testarne gli effetti. Quindi proseguite il lavoro passando a strofinare il resto del pezzo in argento. Anche con un vecchio spazzolino da denti (ma con setole morbide). Appena finito, lasciate che il dentifricio agisca sulla patina nera per qualche minuto, poi rimuovetelo con l’acqua.

Ultimo passaggio: l’asciugatura. Passate il panno sul gioiello piegandolo su se stesso quando vedete che si sporca togliendo le macchie dell’ossidazione dalla superficie. Un altro modo per rimuovere la patina nera dagli oggetti in argento è immergerli nell’acqua di cottura delle patate con un cucchiaio di aceto e lasciarli in immersione per un’ora o farli riposare per una notte in un bicchiere colmo di birra, ma il rimedio con il dentifricio è decisamente più veloce e poi sicuramente lo avete in casa.

Macchie gialle e incrostazioni, addio: i trucchi per sbiancare il wc di casa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here