Rimedio contro i malanni invernali? Rinuncia alle spremute e dedica una giornata alla tua dolce metà

0
352

Apparentemente la risposta sembra semplice: il conforto di una persona amata può far piacere, ma non sostituisce i benefici di una bella scorta di vitamina C. Invece la risposta non è poi così scontata, quindi come potrebbe essere d’aiuto quel nobile sentimento che tutti chiamiamo amore? 

Diversi studi scientifici dimostrano come questo sentimento possa essere un potente immunostimolante, ovvero capace di stimolare le difese immunitarie dell’organismo e aumentarne la capacità di contrastare virus o infezioni. Secondo il sito Guna.com “un immunologo giapponese, Hajime Kimata, ha studiato il potere terapeutico dei baci. In uno studio realizzato presso l’ospedale Satou di Osaka nel 2006, Kimata ha esaminato il profilo immunitario di 24 persone con eczema atopico e 24 con rinite allergica e ha ripetuto l’esame dopo averle invitate a trascorrere mezz’ora baciando il partner. Il risultato? Dopo la ‘sessione terapeutica’ di baci, le IgE, gli anticorpi tipici dell’allergia, e le citochine infiammatorie erano molto diminuite”.

Quindi, quali sarebbero a questo punto i veri ‘protagonisti benefici’ di questa piacevole scoperta? Quali sono gli ormoni e le sostanze chimiche rilasciate dal nostro cervello quando siamo innamorati? Sicuramente il processo celebrale che ne consegue e’ molto più elaborato di quanto si possa immaginare, eppure pochi ma appunto buoni fattori sono ovvi e sufficienti per spiegarne l’inerenza. 

PRODUZIONE DI OSSITOCINA, un ormone comune non solo agli esseri umani ma anche a tutti i mammiferi, capace di ridurre ansia.

Maggiore quantità di MELATONINA, ormone fondamentale per la regolazione dei cicli sonno/veglia, ovviamente fondamentale ai fini di ridurre lo stress.

Produzione di DOPAMINA, un neurotrasmettitore prodotto dai neuroni, in grado di renderci più attivi ed energici.

Produzione di ENDORFINE, potenti sostanze chimiche provenienti dal cervello dotate di capacita analgesiche ed eccitanti, quindi in grado di trasmettere una sensazione di benessere generale in tutto il corpo. 

Ed in fine, ultima ma non per importanza, migliora l’AUTOSTIMA; chi è innamorato, in genere, tende a prendersi maggiormente cura di se stesso, mangiando sano e facendo attività sportive. 

Insomma, sentirsi innamorati fa bene all’organismo, migliora il nostro sistema immunitario, ci fa riposare meglio e sentirci felici. Ma per quanto tutto ciò possa sembrarci fantastico non dovremmo mai fare a meno di ciò che veramente necessita il nostro corpo, quindi buttiamoci a capofitto tra le braccia del nostro amato partner, si, ma senza dimenticare di seguire uno stile di vita regolare e mangiare sano, prestando soprattutto attenzione al consumo di prodotti Bio che contengono vitamine A, D, E , C, B.

Magari per i più romantici che proprio non vogliono saperne nulla di salute e benessere potrebbe rivelarsi interessante  condividere alla fine di una cena romantica una maracuja, anche più nota come ‘frutto della passione’, per l’appunto frutto ricco di vitamina C, e grassi acidi Omega6, necessari per mantenere in salute l’organismo.