Svolta eco per Armani: no alle pellicce

0
873

Svolta storica per la Giorgio Armani S.p.a. che ha scelto una strada più ecologica. In accordo con l’associazione Fur Free Alliance, a partire dalle stagione autunno/inverno 2016/2017, non saranno più presenti capi creati con pellicce animali.

Lo stilista Giorgio Armani ha dichiarato: “Il progresso tecnologico raggiunto in questi anni ci permette di avere a disposizione valide alternative che rendono inutile il ricorso a pratiche crudeli nei confronti degli animali. Proseguendo il processo virtuoso intrapreso da tempo, la mia azienda compie quindi oggi un passo importante a testimonianza della particolare attenzione verso le delicate problematiche relative alla salvaguardia e al rispetto dell’ambiente e del mondo animale”.

Il “no alle pellicce” dell’azienda fiore all’ occhiello della moda e portavoce dell’eleganza italiana in tutto il mondo, arriva dopo il no di altri celebri marchi che hanno scelto di non produrre più capi in pelliccia. Possiamo citarne alcuni come Hugo Boss, Stella McCartney, Tommy Hilfiger e Calvin Klein.

Questa decisione è stata applaudita dagli animalisti ed è stata molto apprezzata dalla LAV, Lega Anti Vivisezione, che ha lanciato il progetto Animal Free Fashion che si impegna ad attribuire uno speciale “punteggio etico” alle aziende che scelgono di non utilizzare pellicce animali.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAcqua e Limone, benefici per la salute
Articolo successivoCome si scongelano (bene) gli alimenti
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here