Cowash: il miglior metodo per lavare i propri capelli, con zucchero e balsamo

0
660

I propri capelli sono indubbiamente il miglior alleato per la propria bellezza fisica e ogni donna ne ha cura, cercando di scegliere attentamente i prodotti più idonei, ai fini di non danneggiarli. A tal proposito, la maggior parte dei prodotti reperibili in commercio contengono al loro interno agenti chimici che, alla lunga, possono danneggiare i capelli, indebolendo il cuoio capelluto e rendendolo fragile ed opaco. Tuttavia, sul web si parla ultimamente di un metodo ‘innovativo’, o meglio, di una tecnica ‘estremamente delicata’ per lavare i propri capelli senza aggredirli, ovvero il cosiddetto Cowash che sta per ‘Conditioner Only Wash’. 

Innanzitutto, prima di parlarvi di tale tecnica, è bene premettere che, come riporta il sito nonsprecare.it, “i lavaggi troppo frequenti non sembrano essere la soluzione migliore per dare lucentezza ai capelli, perché le detersioni ripetute possono stressare ancora di più il cuoio capelluto”. Detto ciò, viceversa, il Cowash è un metodo di lavaggio che è molto indicato per lavare spesso la propria chioma, sopratutto nel caso si abbiano capelli grassi o fragili che si spezzano facilmente. Ma entrando nel dettaglio, il Cowash consiste nel detergere la propria cute con l’utilizzo del solo balsamo unito a dello zucchero, in sostituzione allo shampoo. Proprio cosi, avete capito bene, e tra le altre cose, questa tecnica di lavaggio può esser praticata ogni giorno, in quanto gli ingredienti naturali, come lo zucchero in questo caso, prevengono ogni rischio e forma di stress al capello. 

Nello specifico, “il balsamo contiene di norma pochi solfati, risultando quindi più delicato. Possiede comunque potere detergente poiché contiene alcuni tensioattivi. Ha inoltre PH acido, ottimo per i capelli secchi” come suggerito su beautytester.it. Mentre per quanto riguarda lo zucchero, esso permette di esfoliare delicatamente il cuoio capelluto, prevenendo comunque la comparsa di oleosità sulle radici. Se uniti, questi due ingredienti permettono di eliminare le impurità dai propri capelli, mantenendoli sempre puliti, senza aggredirli; inoltre, la quota ‘grassa’ del balsamo è in grado di reintegrare il film idrolipidico della lunghezza dei propri capelli che, tradotto in termini pratici, significa che è in grado di proteggerli da numerosi fattori, quali le luci UV o l’inquinamento, ad esempio. 

Ad ogni modo, come già detto, tutto ciò che occorrerà è: un buon balsamo (possibilmente bio) e dello zucchero, meglio se di canna. Mescolando i due ingredienti in parti uguali, li si dovrà poi applicare su cute e lunghezze, dopo aver bagnato i propri capelli con abbondante acqua tiepida, massaggiando il composto e lasciandolo in posa per 5 minuti abbondanti, poi risciacquare. Nel caso si abbiano capelli particolarmente grassi, tutto ciò che basterà fare sarà aggiungere alla miscela un cucchiaio di bicarbonato o limone, ambi ingredienti in grado di assorbire il grasso presente sul capello e di alleggerirlo.