Come combattere il caldo in casa senza l’aria condizionata

0
774

E’ risaputo, l’arrivo della bella stagione e delle calde giornate è un’attesa che dura tutto l’anno ma che, quando arriva, ci costringe a fare i conti con l’insopportabile afa e aria pesante. Specie per chi vive in piccoli appartamenti, magari sprovvisti di climatizzatori, trovare “riparo” dal caldo diventa una vera e propria esigenza, perciò, adottare strategie e rimedi naturali utili a tal fine diviene l’unica soluzione. Ma come fare? Per affrontare il caldo in modo adeguato, tutto ciò che occorre fare è mettere in atto e rispettare alcune semplici regole le quali, non solo faranno si che gli ambienti di casa propria siano sempre freschi, ma che gioveranno anche al proprio portafogli da un punto di vista del risparmio. Detto ciò, entriamo nel dettaglio e vediamo cosa e come fare. 

Innanzitutto, come suggerisce il sito alfemminile.com, è bene sapere che “il 30% del calore viene dalle tue finestre. Sfruttando nel giusto modo tapparelle, tende e oggetti simili, si può abbassare la temperatura interna fino ad almeno 20 gradi. Chiudere le persiane quindi impedisce alla tua casa di diventare una serra in miniatura, soprattutto nel caso in cui le finestre siano posizionate a sud e rivolte a ovest”. Inoltre, le luci di casa dispendono ameno il 90% della loro energia in calore, perciò, sostituirle con lampadine più ecologiche, come quelle al Led, può fare la differenza nell’abbassare la temperatura di casa, oltre che abbassare al tempo stesso i costi della bolletta. 

Ancora, un buon rimedio per impedire alla luce del sole di penetrare in casa e riscaldare gli ambienti, consiste nel far crescere alcune piante rampicanti le quali, non solo arricchiranno l’arredamento di casa propria ma miglioreranno e aumenteranno l’estensione dell’ombra, favorendo il fresco. Oppure, come riporta Schulzitalia.com, “rinfrescarsi senza condizionatore è possibile mantenendo basso il livello di umidità nell’ambiente. L’umidità è, infatti, nemica della frescura e aumenta la nostra percezione del caldo. Ecco perché è meglio lavarsi nelle ore più fresche del giorno, di mattina o di sera. Un altro truccocontro il caldo, per ridurre l’umidità in maniera naturale, è aprire tutti gli armadi, durante la notte. Nel corso della giornata, infatti, questi mobili accumulano molto calore”. 

In fine, accendere i fornelli, cosi come il forno (sopratutto), fa si che le temperature interne, specie quelle della cucina, aumentino drasticamente; perciò, è meglio prediligere il consumo di cibi crudi o comunque freschi, che non necessitino di lunghe cotture. Quindi, come accennato in precedenza, rispettando queste semplici regole, combattere il caldo non sembrerà più cosi tanto impossibile e fidatevi, la qualità della propria vita e la propria salute, miglioreranno notevolmente: provare per credere.