Interno cosce arrossato: ecco come evitare le irritazioni da sfregamento

0
1659

Con l’arrivo del caldo e del sole estivo, si presenta per molte persone il fastidiosissimo problema dell’irritazione da fregamento che interessa la zona dell’interno cosce. Per quanto ci si possa preparare al meglio con creme e pantaloncini, per chi soffre di questo odiosissimo disturbo non c’è tregua: il calore, il sudore e la salsedine sono tutti fattori che non aiutano di certo e allora, che fare? Per chi non lo sapesse, ai fini di evitare le irritazioni di questo tipo, esistono alcuni rimedi naturali ‘homemade’ che aiutano ad affrontare e lenire il bruciore, oltre che contrastare e placare l’infiammazione. Curiosi di scoprire di che si tratta? La maggior parte di questi potrebbero essere prodotti/ingredienti che si ha già in casa perciò, iniziamo!

Primo tra tutti, il bicarbonato di sodio è già noto per le sue innumerevoli utilità in ambito cosmesi e non, difatti, come suggerisce il sito endospheres.it, “da sempre il classico rimedio della nonna, è ideale anche per lenire le scottature e le irritazioni sulla pelle. Un cucchiaio di bicarbonato sciolto in acqua, mescolato fino a formare una pappina abbastanza densa, è perfetto da spalmare nella zona dell’interno cosce. Provate ad unire anche un cucchiaino di olio, lasciatelo sulla pelle per cinque minuti e toglietelo risciacquando bene. Da ripetere più volte alla settimana”. Anche l’olio di oliva, appunto, grazie al suo ‘generoso’ contenuto di vitamina E e di antiossidanti, se applicato direttamente sulla pelle infiammata, è utile per facilitare la guarigione, dare sollievo dal prurito e migliorare il rinnovo cellulare. 

Ancora, “sfruttata spesso per lenire le irritazioni della pelle, la camomilla può essere utilizzata anche per calmare l’irritazione da sfregamento cosce: vi basterà preparare una tazza con acqua calda (non bollente) e passare l’infuso come ultimo risciacquo sulla pelle dopo aver fatto un bel bagno, concentrandovi sulle aree dove è presente il problema” come riporta cliomakeup.com. Oppure, come alternativa alla camomilla, anche l’aloe vera è conosciuta ovunque per le sue straordinarie proprietà mediche, oltre che alla sua utilità come cosmetico naturale; a tal proposito, è risaputo che il suo utilizzo sotto forma di gel è ottimo come antinfiammatorio e se lo si spalma sulle zone arrossate, può in effetti rivelarsi com un valido rimedio per superare velocemente questi fastidi: provare per credere!

In fine, se è vero il detto che la miglior cura è la prevenzione, allora è bene ricordarsi che per chi soffre di questo problema è bene evitare di vestire troppo stretto o attillato e di prediligere, viceversa, tessuti in microfibra o cotone, ai fini di fare traspirare la pelle ed evitare lo sfregamento. Anche l’alimentazione, come sempre, gioca un ruolo fondamentale in questo tipo di problematiche: gli esperti consigliano un maggior consumo di alimenti contenenti vitamina C e vitamina E, utili per stimolare il sistema immunitario e per aiutare il proprio corpo a ridurre le infiammazioni. Via libera perciò all’assunzione di noci, tuorlo d’uovo, spinaci, asparagi, ceci, broccoli e pomodori. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNe prendi un cucchiaino la sera prima di andare a letto e perdi peso senza fatica
Articolo successivoI segreti per avere un seno perfetto e sodo