Naso chiuso, come liberarlo con rimedi naturali (e dormire bene)

0
1021

L’estate se ne è andata via in un battito di ciglia: il sole cocente ha lasciato il posto a nuvole, arietta fresca, temporali, anzi, diluvio universale, e la gioia contagiosa di agosto ha lasciato spazio alla malinconia. Non è tutto: ci siamo pure beccati il raffreddore e di questi tempi non è per niente bello ammalarsi. Non che in altri tempi sia bello, ma in tempo di Virus, quello con la v maiuscola, è ancor più sconveniente. È normale prendersi un raffreddore specie nei cambi di stagione quando, tendenzialmente, non si indovina cosa mettersi al mattino e si finisce per prendere freddo o sudare. E zac, raffreddore. E tosse, naso che cola e tutto il resto.

È toccato anche a voi? Beh, state tranquilli perché non siete soli. Come voi, tanti altri soffrono la notte perché hanno il naso chiuso e non riescono a respirare bene. Così, oltre al raffreddore, a forza di respirare con la bocca, viene anche il mal di gola. Disperarsi non serve: ci sono infatti diversi rimedi naturali per liberare il naso chiuso. Certo, non sono delle bombe come le gocce che si trovano in farmacia. Ma quelle sono bombe in tutti i sensi e quindi se si possono evitare è meglio. Continua a leggere dopo la foto


Un buon rimedio per liberare il naso e anche per curare il raffreddore sono i suffumigi con il bicarbonato. In una pentola mettete dell’acqua e portatela a ebollizione, spegnete la fiamma, aspettate qualche minuto e aggiungete il bicarbonato di sodio. Ora mettete la testa sopra la pentola, coprite con un asciugamano e respirate a pieni polmoni. Il vapore vi aiuterà moltissimo. Ripetete l’operazione due volte al giorno fino a completa guarigione.
Nel caso in cui non aveste il bicarbonato, potete fare i suffumigi con del sale grosso. L’effetto è praticamente identico.

Potrà sembrarvi strano, eppure anche rendere l’ambiente più umido vi aiuterà a respirare meglio. Infatti la mucosa nasale si asciuga, se l’umidità è al di sotto del 40%. Come rendere l’ambiente più umido? Con un umidificatore per ambienti. Continua a leggere dopo la foto

Un rimedio della nonna efficacissimo per stappare il naso è acqua e miele. Il miele aiuta molto in caso di congestione nasale. Consumando questi due prodotti quotidianamente si riesce persino a prevenirlo, il raffreddore. In una tazza mettete dell’acqua bollente e sciogliete al suo interno un cucchiaino di miele. Bevete la vostra tisana bella calda prima di andare a letto.

Anche l’aceto di mele è ottimo per contrastare la congestione nasale. Ti occorre un bicchiere di acqua (meglio se tiepida) e 2 cucchiaini di aceto. Mescola l’aceto nell’acqua e bevi. Ripeti l’operazione più volte al giorno e noterai dei grandi miglioramenti. Ma non è finita… Continua a leggere dopo la foto

Un rimedio ayurvedico che funziona benissimo per il naso chiuso è l’olio di sesamo. Basta scaldarne qualche goccia e metterlo nelle narici. Risultato: naso non più secco e, soprattutto, libero.

Anche le spezie sono un portento per liberare il naso chiuso. Quali usare? Peperoncino, curcuma e zenzero, per esempio. In caso di raffreddore – ma anche quando stai bene – usale per insaporire i tuoi piatti o, ancora meglio, per preparare una tisana curativa. Le spezie, infatti, aiutano a decongestionare il naso chiuso e a respirare bene.
In alternativa puoi provare con la digitopressione: premi con il pollice e l’indice sulla parte alta del naso, quella tra gli occhi. Tieni premuto con forza per 60 secondi ed è fatta. Narici libere. Che ne dici di provare?

Calcoli ai reni, come eliminarli in modo naturale (ed eliminare il fastidio)

CONDIVIDI
Articolo precedentePerdere peso mangiando: la zuppa dimagrante che ti fa tornare in forma
Articolo successivoRimedi naturali per smettere di russare