Come preparare il Tempeh

0
2377

La preparazione del tempeh in casa è semplice anche se richiede un po’ di tempo ma permette di risparmiare e scegliere i legumi da usare per il proprio tempeh. Il tempeh, a differenza del seitan, non contiene glutine ed è un’alternativa più sostenibile rispetto alla carne e agli altri prodotti animali. Il tempeh è molto ricco di proteine, carboidrati complessi, sali minerali e vitamine. Ha un contenuto nutritivo più ricco del tofu ed è più digeribile dei normali legumi. Per fare il tempeh in casa è sufficiente avere legumi secchi, starter, aceto.

Ingredienti

300g di soia o altro legume secco

2 cucchiai di aceto di mele

1 cucchiaino di starter

Preparazione del tempeh

Per prima cosa procuratevi lo starter. Qualche negozio di prodotti naturali lo vende ma può non essere facile trovarlo. La soluzione più comoda è acquistarlo online. Una volta che vi sarete procurati lo starter mettete in ammollo i legumi per 24 ore, cambiando almeno una volta l’acqua.

Trascorso questo tempo sfregate energicamente la soia con le mani in modo da staccare le bucce. Per eliminare le bucce riempite d’acqua il contenitore e scolandola la soia le bucce galleggiando saranno le prime a defluire via. Procedete così fino ad eliminare gran parte delle bucce. Coprite la soia con il doppio del peso di acqua e aggiungete l’aceto. Portate ad ebollizione e cuocete per 30 minuti. Scolate la soia, rimettetela in pentola e fate cuocere ancora qualche minuto a fuoco baso mescolando in modo da far evaporare ogni residuo di umidità.

Immergere la pentola in acqua fredda per abbattere la temperatura velocemente. Aggiungere lo starter e mescolare molto bene per alcuni minuti e con molta attenzione. Inserite la soia in un sacchetto di plastica per alimenti e formate uno strato compatto alto circa 3 centimetri. Compattate bene la soia, sigillate le estremità quindi con un bastoncino appuntito forate il sacchetto su entrambi i lati con fori distanti un centimetro.

A questo punto occorre far fermentare il tempeh per 48 ore a 30-32 °C. Se avete una yogurtiera/formaggera potete usarla come incubatrice, in alternativa mettete il tempeh in forno con una pentola d’acqua calda sigillata in modo da mantenere a lungo il calore. Dopo due giorni la soia si sarà ricoperta di micelio bianco e il tempeh è pronto. Conservatelo in frigo a fette con acqua e sale o in freezer.

Leggi altri tipi di alimenti fermentati

CONDIVIDI
Articolo precedenteRicotta di Kefir
Articolo successivoCome preparare il tè di Kombucha: un miracoloso elisir!
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here