Nespole: il frutto che fa bene all’intestino e al fegato

0
3801

Frutto tipico della bella stagione e particolarmente apprezzate per il loro sapore dolce e la loro ricchezza di succo, le nespole vantano svariate proprietà importanti per la salute. Sono originarie del sud-est della Cina da dove, poi, si sono diffuse in tutto il mondo e ad oggi, non c’è persona che almeno una volta nella propria vita non le abbia assaggiate. Come detto, le nespole godono di molte proprietà benefiche, tra le quali, alcune si rivelano utili per la salute del cuore e più in generale per l’intero organismo. Ma procediamo con ordine e vediamo nel dettaglio cosa sono in grado di fare queste piccole meraviglie. 

Come suggerisce il sito viversano.net, “grazie al loro elevato contenuto di potassio, le nespole contribuiscono all’equilibrio elettrolitico del sangue riducendo così i rischi di sviluppare malattie cardiovascolari. Anche le vitamine del gruppo A e B (in particolare folati) e altri minerali come ferro, manganese e rame contribuiscono a questo equilibrio”. Inoltre, un consumo regolare di nespole può aiutare a ridurre efficacemente i livelli di colesterolo nel sangue, difatti, questo è possibile grazie alla elevata quantità di fibre contenute in esse, le quali limitano l’eccesso di grassi presenti nell’intestino, impedendo che questi vengano assorbiti. 

Ma non è tutto, perché come riportato su non sprecare.it, “agiscono come regolatori dell’intestino, con proprietà astringenti, se assunte non del tutto mature, hanno invece proprietà leggermente lassative se sono completamente mature. La presenza della pectina, una fibra solubile, aiuta poi a depurare le mucose dell’apparato digerente da eventuali sostanze tossiche, proteggendo dal cancro al colon”. Anche per la salute del fegato, le nespole facilitano l’espulsione delle tossine da esso, grazie al loro contenuto di antiossidanti che svolgono una preziosa azione contro i radicali liberi. Mangiandone un paio al giorno, perciò, si preserva la salute di fegato ed intestino da eventuali tumori e patologie. 

In fine, le nespole sono ricche di vitamina A, utile per proteggere la pelle dall’invecchiamento e agire sulla parte più profonda del derma, attivando i meccanismi di rinnovamento cellulare e riequilibrando il pH fisiologico della cute. Si rivelano perciò particolarmente indicate per chi soffre di acne o macchie della pelle e inoltre, proteggono dall’azione bocca dei raggi uv mentre, viceversa, aumentano la formazione di melatonina, utile per l’abbronzatura. Insomma, se ancora non lo avete fatto questi sono solo alcuni dei buoni motivi per correre a compare un cestino di nespole e godersi il loro unico sapore, facendo al tempo stesso qualcosa di buono per se stessi e per la propria salute. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteGermi e batteri, le abitudini e i gesti quotidiani in cui si nascondono
Articolo successivoEcco cosa succede se applichi del miele sugli occhi