Obesità: peggio la carne o lo zucchero?

0
1533
obesità

La carne, al contrario di quanto si è portati a pensare, è un alimento che contribuisce all’obesità tanto quanto lo fanno gli zuccheri. A rivelarlo è uno studio condotto dall’Università di Adelaide, che ha spiegato come l’eccesso di energia da carne possa produrre seri problemi di peso a chi, appunto, ne consuma troppa.

Per giungere a questa conclusione, gli esperti hanno monitorato il rapporto tra il consumo di carne e l’obesità in 170 Paesi, e incrociando i dati tra loro e tenendo conto anche delle differenze tra i vari Paesi (in termini di ricchezza, movimento, urbanizzazione, consumo di calorie e via dicendo), è emerso un dato inequivocabile: lo zucchero è all’origine dell’obesità nella misura del 13%, esattamente come la carne visto che dalle analisi risulta essere anch’essa attorno al 13%!

Questo accade perché l’energia data dagli zuccheri e dalla carne viene metabolizzata assai più lentamente rispetto a quella data dalla pasta e dal pane. Per cui, chi mangia parecchia carne o consuma troppi zuccheri, ha nel suo corpo un più alto livello di energia che non riesce a smaltire e che il suo organismo tende quindi ad immagazzinare (dando seguito appunto a tutta una serie di conseguenze, tra cui l’aumento di peso).

I ricercatori suggeriscono quindi una dieta equilibrata e un limitato consumo di carne se si desidera perdere chili in eccesso.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMassaggio idratante e disintossicante con i cactus
Articolo successivoCome preparare dei biscotti vegan allo zenzero
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.