Sonnolenza dopo pranzo? Colpa di proteine e sale

0
352
sonnolenza

Spesso e volentieri nel post pranzo ci si sente particolarmente stanchi, con la palpebra che comincia a farsi sempre più pesante e con il desiderio di dormire che incombe e rischia di pregiudicare le attività pomeridiane. A quanto pare, questa sonnolenza del dopo pranzo è tutta dovuta alle proteine e al sale contenuti negli alimenti che si mangiano nel secondo pasto della giornata. A rivelarlo è uno studio dello Scripps Research Insitute diffuso sulle pagine di eLife.

Per arrivare a questa conclusione, i ricercatori americani hanno analizzato il comportamento tenuto dai moscerini della frutta che a quanto pare sarebbe del tutto simile a quello fatto proprio dagli esseri umani: anche per loro, infatti, un pasto piuttosto abbondante fa da anticamera a una pesante sonnolenza.

Gli scienziati hanno notato non a caso che i moscerini della frutta, dopo aver mangiato, erano soliti risposarsi prima di riprendere le loro attività. Dalle rilevazioni è emerso che i moscerini si concedevano pennichelle comprese tra i 20 e i 40 minuti, ad eccezione di quelli che avevano mangiato di più e che tendevano ad allungare i tempi del loro riposo.

I moscerini oggetto di analisi erano stati nutriti verso l’ora di pranzo con degli alimenti composti in gran parte da proteine, sale e zucchero, e proprio per questa ragione i ricercatori si dicono convinti che ci sia un nesso tra il tipo di alimento che si mangia e la probabilità che al pasto possa seguire il desiderio di dormire. A differenza di quelli che avevano mangiato zuccheri, infatti, i moscerini che si erano cibati con alimenti ricchi di proteine e sale erano proprio quelli che non potevano fare a meno di dormire.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here