Spermidina potente antiage naturale; ecco i cibi che contengono di più

0
612
spermidina

A chi no piacerebbe sapere cosa mangiare per avere una costante azione di contrasto al tempo, che tenga il cuore a riparo dalle malattie; insomma, un elisir di lunga vita.
Ora la scienza scopre che questo elisir di lunga vita esiste e si chiama spermidina (nome che deriva dal fatto che la prima volta fu isolata e studiata nello sperma umano). Ecco i cibi da scegliere che ne contengono in quantità.

spermidina nei cibi

La spermidina è una sostanza che appartiene alla classe delle poliammine ed è coinvolta nel metabolismo cellulare, da qui il suo effetto di ringiovanimento delle cellule. Si chiama così perché la prima volta fu isolata nello sperma umano: si tratta però di una sostanza contenuta naturalmente in alcuni alimenti.

Spermidina: quali sono i suoi benefici?

La spermidina è considerata un elisir di lunga vita: in particolare protegge il cuore, aiutando a prevenire il rischio di malattie cardiovascolari, ma svolge anche un’azione antiage.  Anche se il nome di questa sostanza è poco invitante, il suo consumo regolare potrebbe apportare grandi benefici al nostro organismo e alla nostra salute.

Perché funziona come antiage? Perché si è scoperto che la spermidina favorisce l’autofagia delle cellule, quel processo grazie al quale il nostro organismo si libera delle tossine e ricicla i componenti cellulari che hanno subito danni. Si tratta di un meccanismo naturale del nostro corpo, che tende a rallentare con il passare degli anni; possiamo però aiutare questo processo mangiando i cibi giusti.

La spermidina aiuterebbe anche a favorire il sonno, regolando il ritmo circadiano sonno-veglia, e a prevenire le allergie alimentari e il diabete.

Cibi che contengono spermidina

La spermidina è contenuta soprattutto in legumi e formaggi stagionati, ma anche in funghi, cereali, carne di manzo, pollo, tacchino e maiale, legumi, cavolfiore, broccoli, piselli, patate, semi e prodotti a base di soia fermentata, oltre alla frutta secca, in particolare nocciole, mandorle e pistacchi.

Si tratta di cibi che possiamo portare in tavola alternandoli nella nostra alimentazione, così di usufruire di tutti i benefici di questo elisir di lunga vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here