Uova strapazzate agli spinaci freschi, per un carico di ferro

0
2885
Uova strapazzate agli spinaci

Le uova strapazzate agli spinaci, cotte in padella con scalogno e panna, sono un piatto unico molto nutriente e molto semplice da preparare.
Per cucinare delle ottime uova strapazzate è però importante seguire alcuni piccoli accorgimenti: innanzitutto fate attenzione a non tenere il fuoco troppo alto durante la cottura, altrimenti le uova potrebbero bruciarsi.
Alcuni consigliano di non mescolare le uova con la forchetta, per evitare di rovinare la padella, e per questo sarebbe preferibile usare delle bacchette.
Vediamo ora tutti i passaggi della preparazione.

uova con spinaciIngredienti (per 4 persone)

  • 4 uova
  • 500 g di spinaci
  • 1 scalogno olio extravergine di oliva q.b.
  • 100 ml di panna (sostituibile con panna o burro vegetale)
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

spinaci

Procedimento

Cominciate col lavare bene gli spinaci, se li avete freschi: diversamente mettete a cuocere quelli surgelati, almeno 4 cubetti. Asciugate quelli freschi, strizzate quelli cotti e ripassateli per qualche minuto in una padella con olio e scalogno, fatto a fettine sottili. Lasciateli appassire.

A parte sbattete leggermente le uova con la panna, sale e pepe. Ora aggiungete il composto di uova sbattute direttamente all’interno della padella. Fate cuocere a fuoco moderato, mescolando le uova regolarmente, con un cucchiaio di legno.

Lasciate sul fuoco fino a quando le uova non assumeranno una consistenza “grumosa”. Una volta pronte, lasciatele in frigorifero per un massimo di due giorni.