Sudorazione notturna, a volte è un sintomo del linfoma

0
3808

Sudare la notte è un fatto normale? Beh, non proprio. Ovviamente, come tutte le cose, se capita una volta ogni tanto, non c’è da allarmarsi. Se invece la sudorazione frequente è l’abitudine, meglio non minimizzare la cosa. Il fatto è che questa sudorazione abbondante, che si verifica soprattutto la notte, non ha nulla a che fare con la temperatura della stanza dove dormiamo. Invece può avere a che fare con il nostro stato emotivo: se ci troviamo in un periodo particolarmente stressante, non dobbiamo stupirci che il nostro corpo “risponda” anche in questo modo.

Ovviamente anche i fattori ormonali possono influire: donne in menopausa o in stato di gravidanza sudano di notte con maggiore frequenza. Anche le neo mamme hanno un sistema endocrino sotto sopra e questo le porta a sudare molto di notte (anche per espellere i liquidi in eccesso accumulati durante la gravidanza).
Naturalmente può capitare di sudare molto la notte per via di una temperatura della stanza troppo elevata. In questo caso, però, non è il caso di preoccuparsi perché la causa è esterna. Anche alcuni farmaci possono interferire col processo di sudorazione. Continua a leggere dopo la foto


Per esempio gli antidepressivi. Ma quand’è che ci dobbiamo preoccupare? Se la sudorazione notturna si verifica quotidianamente e non è legata a squilibri ormonali, una dieta sbilanciata, una temperatura eccessiva della stanza o un periodo di stress molto intenso, per esempio.

A volte, però, la sudorazione notturna può essere provocata da problemi alla tiroide, iperidrosi idiopatica o malattie infettive. Come riconoscere una sudorazione abbondante preoccupante? Essa si manifesta con vampate di calore brevissime ma molto intense che portano a bagnare sia il pigiama che il letto. Chi ne soffre si sveglia nel cuore della notte in un bagno di sudore e poi fatica a riprendere sonno.
Tra le possibili cause di un’abbondante sudorazione notturna ci sono anche i linfomi. Continua a leggere dopo la foto


Cosa è il linfoma? Come riporta il sito dell’Airc, il linfoma “è un tumore che prende origine nel sistema linfatico, ovvero nelle cellule e nei tessuti che hanno il compito di difendere l’organismo dagli agenti esterni e dalle malattie e di garantire una corretta circolazione dei fluidi nell’organismo”. Tra i sintomi del linfoma c’è appunto un’abbondante sudorazione notturna.

Ma non solo: un ingrossamento dei linfonodi, una perdita di peso inspiegabile, un intenso prurito che non si placa grattandosi, sono altri sintomi del linfoma. Stesso dicasi della febbricola che va e viene e della stanchezza intensa. Tra le malattie più gravi che si manifestano con un’intensa sudorazione c’è anche la leucemia. Continua a leggere dopo la foto

Il sudore non è l’unico sintomo: anche il prurito, febbre persistente, alterazione del livello delle piastrine (e comunque un emocromo alterato), sanguinamenti facili sono altri sintomi con i quali la malattia si manifesta.

Prima di pensare subito al peggio, bisogna ricordare che la sudorazione notturna è sintomo di queste gravi patologie solo in casi rari. Se, quindi, la sudorazione intensa si manifesta solo di tanto in tanto, non è il caso di allarmarsi.
Se il sudore è freddo? Ci possono essere varie cause: per esempio infezioni, ma anche stati d’ansia, attacchi di panico (e altre condizioni emotive che hanno un forte impatto sulla persona); problemi intestinali, calo della pressione e calo della glicemia. Qualora si voglia avere un quadro più preciso, è bene consultare il proprio medico.

Maschera da notte con avocado e uovo per una pelle morbidissima e senza rughe