Quali sono i rimedi più comuni per le coliche renali?

0
2446
Female doctor with a stethoscope is holding mockup human kidney . Help and care concept

Quando si prova il dolore delle coliche renali si resta davvero colpiti: si tratta di un male profondo, difficile da gestire e davvero invalidante. In questo articolo vogliamo svelarvi quali sono i rimedi per le coliche renali, le cause e soprattutto come prevenire in futuro evitando che possano tornare.

I reni sono organi che filtrano i prodotti di scarto e i liquidi in eccesso dal sangue e producono urina. Piccoli calcoli possono formarsi quando le sostanze presenti nell’urina, tra cui calcio, cisteina o citrato, si cristallizzano. Una colica renale è causata dalla presenza di uno o più calcoli nel tratto urinario. Può essere molto dolorosa, poiché i calcoli sfregano contro le pareti dell’uretere mentre attraversano il tratto urinario.

Quali sono le cause

Per capire le cause delle coliche renali, è necessario comprendere il meccanismo dei calcoli renali. Quando i livelli di sostanze come il calcio, la cisteina e il citrato nelle urine sono elevati, possono cristallizzare e formare calcoli. Non è sempre possibile individuare la causa dei calcoli. Le cause più comuni sono:

Alimentazione: Gli alimenti ricchi di calcio e ossalati sono le cause più comuni di calcoli renali. Poiché queste sostanze non vengono completamente assorbite dall’organismo, possono accumularsi nelle urine e formare calcoli.

Genetica: Alcune persone sono geneticamente predisposte alla formazione di calcoli, ma la causa della condizione non è sempre chiara.

Condizioni mediche: Alcune malattie, come l’iperparatiroidismo, la fibrosi cistica, l’anemia falciforme e le infezioni possono aumentare il rischio di calcoli renali. Anche un trauma, come un colpo all’addome, può causare calcoli renali.

Farmaci: Alcuni farmaci, tra cui i diuretici e alcuni antibiotici, aumentano il rischio di calcoli renali.

Sintomi della colica renale

Dolore acuto e lancinante nella parte bassa della schiena e dell’addome, di solito sul lato del corpo in cui si trova il rene colpito. Il dolore è solitamente improvviso e può aumentare di intensità man mano che il calcolo si sposta lungo il tratto urinario.

– Il dolore può irradiarsi all’inguine, allo scroto o ai testicoli.

– Problemi urinari: Possono comparire sensazione di bruciore durante la minzione, sangue nelle urine o dolore durante la minzione.

Febbre o brividi. Nausea, vomito o sensazione di svenimento. Se si manifesta uno di questi sintomi, è necessario rivolgersi a un medico di emergenza, poiché possono essere segni di una condizione pericolosa per la vita o di un calcolo renale.

Come alleviare il dolore della colica renale?

Fate una doccia o un bagno caldo: Un bagno o una doccia calda possono aiutare ad alleviare il dolore e a rilassare i muscoli tesi.

Bere molti liquidi: Poiché la minzione può essere dolorosa, bere molti liquidi per ridurre il rischio di disidratazione.

– Assumere antidolorifici da banco: Anche online, rivolgendosi ad una parafarmacia o una farmacia online di fiducia è possibile acquistare antidolorifici da banco in grado di alleviare in modo efficace il dolore localizzato ma consigliamo comunque di rivolgervi ad un medico per un controllo o per consigli specializzati. Prima di provare con i farmaci però dovete sapere che ci sono anche molti rimedi naturali efficaci.

Evitare i cibi piccanti: Mangiare cibi piccanti può irritare un tratto digestivo già infiammato. – Mantenetevi idratati.

–  Stare a riposo per ridurre il dolore

Come prevenire i calcoli renali?

Bevete molta acqua: Bere acqua a sufficienza aiuta a diluire le sostanze che formano i calcoli nei reni.

 – Seguire una dieta sana: Consumare con moderazione alimenti ricchi di calcio ed evitare quelli ricchi di ossalati.

– Essere attivi: L’esercizio fisico regolare può aiutare a prevenire lo sviluppo di calcoli renali aumentando il flusso di urina attraverso il corpo.

Ridurre lo stress: Si ritiene che lo stress cronico aumenti il rischio di sviluppare calcoli renali.

Evitare l’uso eccessivo di analgesici e antibiotici: Alcuni antidolorifici possono aumentare il rischio di sviluppare calcoli renali. L’assunzione di antibiotici per lunghi periodi di tempo può aumentare il rischio di sviluppare calcoli renali.