Acqua di cumino, come preparare la bevanda dimagrante per eccellenza

0
2264

In India la chiamano Jal Jeera, da noi si traduce semplicemente “acqua di cumino”. Come dice il nome, è una bevanda che si prepara con il cumino – Cuminum cyminum è il nome scientifico – che è parente di carota, finocchio e anice. Il sapore e l’odore del cumino sono inconfondibili: non a tutti piacce proprio per via di questa “prepotenza” che lo rende unico. Il cumino è una spezia molto usata in cucina e anche come rimedio naturale, fin dall’antichità. Del cumino sono usati i semini che sono quelli che inseriremo tra gli ingredienti per realizzare la mitica acqua di cumino, la bevanda dalla mille proprietà della quale non potrete più fare a meno.

Ma quali sono queste proprietà dell’acqua di cumino? Innanzitutto regolarizza il transito intestinale e facilita la digestione. Chi soffre di gonfiore intestinale e di meteorismo trarrà profondo giovamento dal regolare consumo di questa bevanda. Anche chi soffre di mal di pancia e di crampi, noterà un miglioramento consumando regolarmente acqua di cumino. Ma attenzione perché l’acqua di cumino stimola il sistema immunitario. E di questi tempi questa è una gran bella cosa. Continua a leggere dopo la foto

Un’altra cosa bella? Il cumino aiuta a sentirci più sazi. E succede perché è molto ricco di ferro che dà proprio questa sensazione e quindi aiuta a mangiare di meno. L’acqua di cumino è anche una bibita detox che ripulisce il corpo dalle tossine e aiuta a stare meglio. È ricca di antiossidanti che ci mantengono giovani; è drenante quindi se la beviamo ci sgonfiamo, ci liberiamo delle tossine e pure dei liquidi in eccesso che sono la causa della cellulite.

Chi soffre di sindrome premestruale sa bene quanto si sta male in quei giorni. Ebbene l’acqua di cumino ci aiuta anche in questo caso: se lo si beve con regolarità, ci aiuta sentirci più leggere, più serene e allevia i nostri dolori. In più è una bomba anche per dimagrire visto che accelera il metabolismo e fa bruciare calorie anche quando stiamo fermi. Continua a leggere dopo la foto


L’acqua di cumino è anche un sedativo naturale: agendo sul sistema nervoso, aiuta a farci mantenere la calma. È un’ottima bevanda anche per le donne in allattamento visto che stimola la produzione di latte.
Assumendo costantemente acqua di cumino, anche pelle e capelli ne traggono giovamento così come la pressione sanguigna, che si stabilizza.

Ma come si prepara questa mitica acqua di cumino che fa così bene?
Ci sono diverse varianti: quella indiana prevede che in mezzo litro di acqua vengano sciolti 3 cucchiai di semi di cumino; dopo 15 minuti di bollore, va filtrata e bevuta. Affinché i suoi effetti siano massimi, bisogna berne due bicchieroni al giorno, meglio se a stomaco vuoto. Continua a leggere dopo la foto

Quella che vi abbiamo detto sopra era la variante in acqua calda, ma l’acqua di cumino si può fare anche a freddo. Come?

In una tazza di acqua fredda si mettono in infusione tre cucchiai di semi di cumino e si lasciano riposare per tutta la notte. Al mattino si filtra e si beve. Anche in questo caso, sarebbe meglio bere l’acqua in questione a digiuno.
È troppo amaro per i vostri gusti? Addolcitelo con un po’ di zucchero di canna (giusto una punta) o con un po’ di miele grezzo. Certo, sarebbe meglio senza nulla ma non è mica una punizione…

Tè verde, bevanda per l’eterna giovinezza. Tutti i benefici (se ne bevi 4 tazze al giorno)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here