Tè verde, bevanda per l’eterna giovinezza. Tutti i benefici (se ne bevi 4 tazze al giorno)

0
890

In tante abbiamo iniziato a berlo per una ragione su tutte: avevamo sentito dire che facesse dimagrire. Da quel momento in poi il tè verde non è mai mancato nelle nostre dispense anche se, dopo l’euforia iniziale, abbiamo iniziato a consumarlo con meno enfasi. E, soprattutto, con meno costanza. E lo sappiamo, in certe situazioni la costanza è tutto. A ogni modo, sarebbe riduttivo dire che il tè verde fa solo dimagrire.

Perché le sue proprietà sono davvero moltissime. Si può dire che il tè verde sia una bevanda che è un vero e proprio elisir di lunga vita, anzi la fonte dell’eterna giovinezza. Non è un caso che nell’antichità, la medicina tradizionale cinese lo impiegasse per vari usi, per esempio per curare il mal di testa. Ma anche per mantenere giovane il corpo e la mente e per far durare a lungo la bellezza.
Ma non erano fandonie: il tè verde è davvero una vera bomba e andrebbe consumato ogni giorno. Per tanti motivi. Per esempio perché è ricchissimo di antiossidanti, cioè quelle sostanze che bloccano i radicali liberi che sono i veri colpevoli dell’invecchiamento. Il tè verde, poi, fa bene anche alla circolazione, al buon funzionamento del cuore e del cervello. Per questo dovremmo consumarne un paio di tazze ogni giorno. Sì perché, va bene una dieta ricca di alimenti freschi, frutta, verdura, legumi, ma anche una bella scorta di antiossidanti con il tè verde non guasta. Anzi. Continua a leggere dopo la foto


Gli antiossidanti ci aiutano a rimanere giovani non solo fuori, ma anche dentro. E questo è molto importante per vivere una vita lunga e serena, tutta all’insegna della salute. Altro motivo per cui non dovremmo rinunciare al tè verde: fa dimagrire (non sarà certo la cosa più importante ma anche vederci e sentirci belli conta). Ovviamente, se mangiamo una teglia di pasta al forno e la parmigiana di melanzane ogni giorno, non dimagriremo bevendo tè verde.

Ma, seguendo un’alimentazione sana e con un po’ di movimento (anche poco), con l’aggiunta di tè verde alla vostra routine, potremo apprezzare i risultati. Il tè verde, infatti, accende il metabolismo e un metabolismo veloce brucia molte più calorie anche a riposo. Non solo: il tè ci aiuterà a sentirci più sazi e non cederemo agli snack che di solito consumiamo quando ci coglie d’improvviso la “fame nervosa” o la fame da noia.
Anche in questo caso, affinché funzioni e faccia dimagrire, non basta bere una tazza di tè verde a settimana: esso deve diventare una buona abitudine quotidiana. Oltre a fare scorta di antiossidanti, facciamo anche scorta di acqua che depura e libera il corpo dalle tossine. Continua a leggere dopo la foto


A parte l’aspetto estetico, che comunque conta, il tè verde ci è amico anche perché, chi lo consuma regolarmente, corre meno rischi di sviluppare malattie in generale. Questo accade perché, dal momento che il tè verde contiene moltissimi antiossidanti, mantiene il fisico giovane e lo fa “deteriorare” più lentamente. Ecco perché le malattie attecchiscono con meno facilità.

Il consumo regolare di tè verde, poi, mantiene giovane anche il cervello. Infatti l’azione sinergica di flavonoidi, tannini e acido caffeico, riduce significativamente il rischio di degenerazione cerebrale. Chi beve tè verde regolarmente rischia meno patologie gravi come il morbo di Parkinson o il morbo di Alzheimer. Grazie alle sostanze in esso contenute, il tè verde aiuta il cervello a rigenerarsi e a restare giovani. Non è un caso che in Giappone, paese dove questa bevanda viene consumata regolarmente, si registrino pochissimi casi di demenza senile. Continua a leggere dopo la foto


Insomma, è un elisir di lunga vita o meglio di eterna giovinezza. Ma bisogna essere obiettivi: non basta bere tè verde per restare giovani e sani. Oltre al consumo di questa bevanda, infatti, è importante fare una moderata attività fisica e seguire una dieta sana ricca di alimenti freschi, proteine magre, fibre.

Ma quanto possiamo berne? Al massimo quattro tazze al giorno, meglio se lontano dai pasti. Se si assume una quantità maggiore di tè verde, si rischiano gli effetti collaterali: tachicardia, nausea, pressione alta. Chi ha problemi a prendere sonno e vuole consumare tè verde la sera, dovrebbe berlo almeno due ore prima di andare a letto per non avere problemi di insonnia.
Dal momento che, anche se in misura minore rispetto al caffè, contiene caffeina, il tè verde è sconsigliato a chi soffre di ansia.

Sicuro di bere abbastanza? Occhio alla disidratazione: si manifesta con questi sintomi insospettabili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here