Allenamento ad alta intensità per accelerare il metabolismo e dimagrire

0
343
Allenamento ad alta intensità per accelerare il metabolismo e dimagrire

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel report sulle strategie per l’attività fisica 2016-2025, il “numero magico” del benessere è 150.

Si tratta dei minuti di allenamento ideale a settimana, due ore e mezza, da spezzare come meglio si preferisce, anche se, l’ideale, sarebbe in allenamenti di cinque mezze ore (30 minuti) ciascuno. Perché questo cambiamento?

Fino ad oggi sapevamo che occorrevano 30 minuti al nostro corpo solo per iniziare a bruciare calorie; non è più vero? Ecco le tre tendenze in voga al momento.

allenamento 30 minuti ginnastica pugilistica

1. Allenamenti intensi di mezz’ora

Ora abbiamo capito che un’ora di allenamento di seguito serve meno che una mezz’ora intensa. Continua infatti il successo dei cosiddetti “HIIT”, High Intensity Interval Training, ovvero attività ad alta intensità, durante le quali è difficile annoiarsi: burpees (salti più piegamenti), addominali, squat… con o senza l’aiuto di attrezzi, sono ormai il metodo base più in voga declinato in svariati corsi.
Il primo risultato a cui si mira è quello di dare una bella sferzata al metabolismo e un miglioramento generico della condizione atletica e di alcuni aspetti funzionali alla vita quotidiana, ovvero resistenza, reattività, tono generale.

Proprio per questo, gli allenamenti intensivi a intervallo – circuiti di esercizi a ritmo sostenuto, con movimenti e sequenze ad alto tasso di fatica alternate a minuti di decompressione e recupero – sono adesso i più richiesti; tra i più praticati troviamo ad esempio il crossfit, i “bootcamp” (o i protocolli di ispirazione militare), ma anche la boxe.

2. Allenamenti di gruppo

Al secondo posto si posizionano gli allenamenti di gruppo. Fare attività sportiva in compagnia o anche solo in coppia piace perché guida sia fisicamente che psicologicamente al raggiungimento dei propri obiettivi.

3. Sala macchine e corpo libero

La terza posizione va invece al “corpo libero”squat, flessioni, piegamenti, il “Body Weight Training”, è quel tipo di allenamento che non richiede macchinari se non il proprio corpo e l’eventuale aiuto di piccoli attrezzi. Vale anche il supporto dei cavi elastici: il TRX, l’allenamento che sfrutta cinghie elastiche per reinventare movimenti sul posto in sospensione e il solo peso corporeo come resistenza, rimane fra le discipline più apprezzate al mondo.

E se dopo tutta questa attività fisica il giorno dopo siete contratti e avete tutti i muscoli indolenziti dall’acido lattico, vi consigliamo la lettura del seguente articolo: Come smaltire l’acido lattico velocemente con rimedi naturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here