Attacchi di panico, cosa sono, sintomi e rimedi naturali

0
109

Un malessere improvviso, un momento in cui ti sembra non essere più padrone di te stesso, un momento in cui perdi il controllo e credi che ti possa accadere la peggiore delle. Se vi è capitato di soffrire di attacchi di panico, certamente sapete di cosa stiamo parlando. Gli attacchi di panico sono momenti di ansia improvvisi e insopportabili in cui si presentano sia sintomi fisici che psicologici. Durante un attacco di panico una persona ha più il controllo di se stesso ed è convinta di morire da un momento all’altro. È una situazione davvero insostenibile.

Non è solo una cosa di testa, è anche una cosa fisica. Gli attacchi di panico si manifestano anche con palpitazioni, sudorazione eccessiva, nausea, vomito, senso di svenimento e peso sul petto. La persona colta di sorpresa da un attacco di panico non sa cosa fare, è in balia delle circostanze ed è certa che potrebbe succedere anche la cosa più orribile. Per fortuna generalmente gli attacchi di panico durano poco: si tratta di situazioni che non durano più di qualche minuto. Minuti che però sembrano non passare mai. Continua a leggere dopo la foto


Ma perché vengono gli attacchi di panico? Cosa li scatena? A quanto pare, gli attacchi di panico hanno a che fare con situazioni personali irrisolte, traumi, eventi tragici che hanno segnato profondamente una persona. Di solito un primo attacco di panico dà luogo a una serie di attacchi di panico che vengono “attivati” da situazioni diverse.

Un primo attacco di panico si può per esempio verificare a seguito di un lutto o per via di qualche malattia grave. Anche un licenziamento, situazioni complicate in ambito lavorativo, conflitti familiari, pensionamento sono tutte situazioni che possono scatenare attacchi di panico.
Ma non è sempre così: spesso gli attacchi di panico sono causati da disturbi psicologici più gravi. Per esempio la depressione, i disturbi dell’alimentazione come la bulimia e l’anoressia, disturbo post traumatico da stress. Continua a leggere dopo la foto

Gli attacchi di panico sono piuttosto frequenti: sono circa 2 milioni gli italiani che ne soffrono. Ma cosa fare in caso di attacchi di panico? Vivere con essi non è certo una passeggiata, anzi. Per prima cosa è importante rivolgersi al medico o allo psicoterapeuta. Di certo iniziare un percorso di questo tipo può aiutare molto a gestire certe situazioni. Poi ci sono dei rimedi naturali che senza dubbio possono fare la differenza.

Non fanno miracoli, questo va detto, ma possono far sentire meglio. Tra questi segnaliamo alcuni oli essenziali come per esempio quello di camomilla. Si tratta di un potente calmante che frena gli impulsi delle persone che tendono a provare spesso collera e rabbia. L’olio essenziale di camomilla è ottimo in caso di stress, attacchi di panico e ansia. Continua a leggere dopo la foto

Anche l’olio essenziale di maggiorana è perfetto contro l’ansia. Va benissimo anche in caso di paura e problemi di sonno. Basta inalarne un po’ per sentire subito una sensazione di calma.

Un altro rimedio naturale “alternativo” per domare gli attacchi di panico è spazzolare il corpo con una spazzola con setole in fibre naturali. E perché? Perché spesso gli attacchi di panico, l’ansia e lo stress sono provocati da un sistema linfatico che non lavora come dovrebbe perché intasato dalle tossine. Spazzolando il corpo a secco, invece, si riattiva il sistema linfatico; le tossine vengono eliminate più facilmente e anche la cellulite va via. Che in questo caso non ci interessa molto ma male non ci fa. La spazzola va passata su tutto il corpo con movimenti circolari prima della doccia. Per un trattamento completo, sarebbe l’ideale, dopo la doccia, massaggiare il corpo con dell’olio di bergamotto.

Orecchio tappato, ecco l’errore che commettiamo nel rimuovere il cerume

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here