Bagno disintossicante, come prepararlo in casa per un trattamento come dall’estetista

0
1013

L’estate è quasi finita, la nostra testa si è di nuovo popolata di pensieri, lo stress avanza e non ci sentiamo granché visto che, durante le vacanze, ci siamo pure appesantiti. Ma cedere al nervosismo e sbraitare contro tutti non serve: non è colpa di nessuno se è già settembre e si ricomincia con la routine. E allora che possiamo fare per calmarci e stare meglio?

Per esempio un bel bagno disintossicante, almeno uno a settimana, non di meno. Trenta minuti di relax, solo per noi, che fanno bene al corpo e alla mente. Oltre a regalarci un momento di relax, un bagno disintossicante, ci libera dalle tossine e ci regala una pelle morbida e lucente. L’importante è che l’acqua sia calda, ma non bollente. 37 gradi è la temperatura perfetta.
Vediamo che cosa mettere nella vasca da bagno per rendere il nostro rituale disintossicante. Per esempio potremmo versare nella vasca da bagno dell’aceto.
Ricco di vitamina A, C ed E, l’aceto è un antiossidante naturale che contrasta la formazione dei radicali e quindi si comporta come un vero e proprio antiage. Nella vasca piena di acqua calda versate 8 tazze di aceto, immergetevi e rilassatevi per 30 minuti. Asciugatevi e spalmatevi una crema idratante. Continua a leggere dopo la foto

Vi sentirete subito più toniche e leggere. E non sarà solamente una sensazione!

Anche il bicarbonato di sodio è perfetto da aggiungere all’acqua del bagno per disintossicare l’organismo. Il bicarbonato, infatti, attraverso il processo di osmosi, attira l’acqua contenuta nel corpo e la fa uscire portandosi via anche le tossine. Per un bagno disintossicante come si deve, bisogna aggiungere 3 bicchieri di bicarbonato alla vasca.

Ma per rendere il trattamento ancora più efficace, il bicarbonato andrebbe associato con i Sali di Epsom, ricchi di magnesio che spurgano il corpo in profondità liberandolo anche dallo smog o dai metalli pesanti. Vediamo come prepararlo. Riempi la vasca da bagno con acqua calda, aggiungi 3 bicchieri di bicarbonato e due bicchieri di Sali di Epsom; muovi bene l’acqua in modo che i sali si distribuiscano. Continua a leggere dopo la foto

Immergiti per almeno mezz’ora ma, se hai più tempo, anche di più.
In alternativa potete provare un bagno caldo all’interno del quale avrete sciolto del sale marino o del sale rosa dell’Himalaya. Il sale, per osmosi, favorisce l’uscita dei liquidi in eccesso e delle tossine.

Nell’acqua calda della vasca sciogliete due tazze del sale che avete scelto e immergetevi per 30 minuti. Una volta usciti, asciugatevi e fate una doccia alternando getto di acqua calda con getto di acqua fredda. In questo modo anche la circolazione si riattiverà e vi sentirete bene come non vi sentivate da parecchio.
Anche gli oli essenziali possono essere sciolti nella vasca per un bagno disintossicante. Quali scegliere? Per esempio quello d lavanda o quello di rosmarino. Continua a leggere dopo la foto


Antiossidanti, purificanti, aiutano a rilassarsi, a dormire bene, a drenare il corpo. A uno dei rimedi consigliati sopra, aggiungete qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta. Vi sembrerà di aver fatto un trattamento costoso dall’estetista per come vi sentirete. E invece non avrete speso quasi nulla.
Oltre a disintossicare il vostro corpo, con questi bagni, tenete alla larga anche la cellulite, inestetismo provocato anche dall’accumulo di liquidi e tossine nel corpo.
Anche il fatto di ritagliarvi del tempo solo per voi è una mano santa per l’umore: l’autostima aumenta, vi sentite più leggere, serene, belle. Sapete che il modo in cui ci vediamo allo specchio dipende anche da come ci sentiamo dentro? Ecco.
Qualche controindicazione c’è, però: per esempio per chi ha disturbi di circolazione o per le donne in gravidanza che dovrebbero chiedere il parere del medico.

Hai mai avvolto le cosce nella pellicola da cucina? Ecco che succede se lo fai

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here