Sindrome di Wanderlust: cos’è

0
885

La sindrome di Wanderlust è il nome che è stato dato a coloro che sentono sempre l’impellente necessità di vedere Paesi nuovi, di viaggiare in continuazione.

Chi ne è colpito sente sempre il bisogno incontrollabile di partire, di fuggire, cerca sempre nuovi posti. Ricerche scientifiche parlano di un vero e proprio “gene del viaggio”. La rivista “Evolution and Human Behaviour” ha sottolineato che circa il 20% della popolazione, ha il recettore della dopamina D4, esso è responsabile della passione che spinge verso ciò che è ignoto.

Chi soffre della sindrome di Wanderlust è sempre più propenso, rispetto alle altre persone, ad affrontare i rischi e a sperimentare sulla propria pelle le novità. Si parla di “malattia” ma, in realtà, queste persone hanno solamente una voglia del tutto sana di vedere cose nuove, fuori dai propri confini abituali.

Cartine e guide sparse per casa, libri e manuali di viaggio vengono collezionati, mappamondo in casa, app sul telefono di compagnie aeree e hotel. Siti specializzati sui viaggi tra i preferiti e la continua ricerca di offerte per muoversi con treni, aerei o altri mezzi di trasporto.

Di certo questa sindrome non è poi così negativa possederla, anzi può rivelarsi un vero vantaggio per chi ne soffre!

CONDIVIDI
Articolo precedenteCome perdere peso dopo la gravidanza
Articolo successivoCorniola: proprietà e benefici
La Redazione del portale SoluzioniBio.it - dedicato ad Alimentazione Sana, Benessere e Stile di Vita, Prodotti Naturali e Bio, Cosmesi Naturale e Rimedi Naturali (quelli "della nonna", della nostra preziosa tradizione che non deve andare dispersa) - è composta da editori e giornalisti appassionati al tema del vivere bene fisico e psichico, seguendo il più possibile la Natura, evitando al massimo di intossicare il corpo e l'ambiente di vita con sostanze chimiche che portano con sé sempre degli effetti collaterali e nocivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here