Borse sotto gli occhi: perché si formano e rimedi naturali

0
2390

Gli occhi, sopratutto per una donna, sono un vero e proprio biglietto di presentazione, servono per sedurre ed impressionare, tuttavia, un inestetismo piuttosto comune, una volta superati i 45 anni di età, si rivela come uno dei problemi più diffusi per molte donne, ovvero le borse sotto gli occhi. Il contorno degli occhi è una delle parti più sensibili del nostro corpo e che necessita di maggiori cure ed attenzioni, sopratutto col passare del tempo; a tal proposito, “le borse si formano per un ristagno di liquidi, più o meno evidente, accompagnato dall’aumento del tessuto adiposo. Il fenomeno può essere temporaneo, quindi dipendere da periodi di stress o vita sregolata, oppure permanente e dipendere da altri fattori, anche genetici” come suggerisce tuttogreen.it. I segni caratteristici sono gonfiore e perdita di tono della pelle, i quali (talvolta) possono esser accompagnati da pigmenti più o meno scuri, come le più classiche occhiaie. 

Stanchezza, stress, un’alimentazione sbagliata o addirittura una scarsa idratazione, possono esser tutti fattori che colpiscono la pelle della zona sottostante gli occhi, causando per l’appunto il gonfiore che ne caratterizza la caratteristica forma ‘a sacca’, sicuramente non molto piacevole da un punto di vista estetico. Ad ogni modo, seppur con l’ausilio di prodotti cosmetici si può facilmente ‘mascherare’ il problema, in realtà con essi non si può eliminarlo, perciò, ecco che ancora una volta la natura viene in nostro soccorso con alcuni rimedi e prodotti naturali molto utili a tali fini. Innanzitutto, il consiglio è quello di iniziare a seguire una dieta equilibrata, evitando eccessive dosi di sale, consumando cibi magri (possibilmente) ed evitando assolutamente le farine raffinate, prediligendo invece quelle integrali. 

Inoltre, è bene seguire abitudini di vita sane e regolari, quindi limitare il consumo di alcolici, dormire bene e cercare di fare quanta più attività fisica possibile; tutto ciò serve per prevenire questo inestetismo ed è il miglior modo per eliminarlo o quanto meno contenerlo. Comunque, per attenuare il gonfiore sotto gli occhi si può ricorrere ai cosiddetti rimedi della nonna, i quali si rivelano tra l’altro come i più efficaci, perciò, “si possono utilizzare delle fette di patata cruda o di cetriolo da applicare a diretto contatto con le palpebre per minimo un quarto d’ora” come riporta benessere360.com. Grazie all’elevato contenuto di vitamina C, di cui questi due ortaggi godono, si favorisce la produzione di collagene, il quale aiuta a mantenere l’elasticità cutanea e a favorire il drenaggio di liquidi corporei. 

In alternativa al metodo precedentemente citato, si possono utilizzare anche delle bustine di tè verde o nero; basterà mettere in infusione 2 bustine in acqua calda e lasciar riposare per 15 minuti circa nel frigorifero, poi, appoggiarle sugli occhi chiusi mentre si è sdraiati e lasciar agire per almeno mezz’ora. Grazie alle proprietà antiossidanti ed astringenti del tè, cosi facendo si aiuta a purificare i pori dilatati della pelle, svolgendo un’azione astringente che lascia la pelle liscia e luminosa.