Come pulire la moka e farla tornare come nuova

0
3075

Si sa, bere caffè per moltissime persone non è solo un abitudine quotidiana ma anche una vera e propria passione che si tramanda di generazione in generazione attraverso l’oggetto più diffuso nelle case degli italiani, ovvero la moka. Una moka curata e pulita, non solo sarà in grado di produrre del caffè più saporito ma anche di preservarne al meglio tutti gli effetti e le proprietà contenuta al suo interno, perciò è di fondamentale importanza imparare a conoscere qualche trucchetto per mantenere la propria mia sempre pulita e al top. A tal proposito, quello di cui vi parleremo oggi è un metodo casalingo che prevede l’utilizzo di un prodotto naturale piuttosto diffuso per pulire la moka, il cui effetto pulente garantirà risultati incredibili! 

Dunque, prima di qualsiasi cosa è importante preparare la moka adeguatamente al processo di pulizia, perciò questa andrà in un primo momento smontata e andranno controllati tutti i pezzi e il loro stato di usura, specie il filtro e la guarnizione. Quindi, una volta accertati che nessun componente sia danneggiato, si potrà procedere con la pulizia riempiendo una bacinella con dell’acqua calda e (udite udite) 3 cucchiaio di aceto bianco: son già ben note da tempo, difatti, le proprietà sgrassanti e pulenti di cui questo straordinario prodotto naturale gode. A questo punto, occorrerà semplicemente lasciare in ammollo per qualche ora tutti i singoli componenti della moka et voila: il gioco è fatto! Basterà poi fare un paio di caffè a vuoto cosicché la moka possa ripulirsi di ogni residuo di aceto e statene certi, la vostra moka non sarà mai sembrata più nuova di cosi! 

Oppure, in alternativa all’aceto bianco anche il bicarbonato di sodio (la cui notorietà in termini di pulizie è ormai risaputa da tutti) è un prodotto parecchio utile per la puzzai della moka, specie per eliminare e prevenire la formazione di calcare. “In questo caso, per eliminarlo è utile effettuare una piccola operazione: nella caldaia versa acqua e un cucchiaino di bicarbonato di sodio, nel filtro un altro cucchiaino di bicarbonato e metti la macchinetta sul fuoco come se stessi preparando un caffè con la moka. Il bicarbonato di sodio ha ottime proprietà detergenti e deodoranti. Prima della prossima tazzina, però, meglio fare un caffè a vuoto” come suggerisce il sito caffeaiello.it

In fine, il nostro consiglio è quello di evitare di lavare o comunque pulire la moka troppo spesso in quanto poi il caffè potrebbe avere un sapore poco gradevole. Inoltre, se non viene utilizzata per molto tempo la moka, vi consigliamo di inserire al suo interno un paio di zollette di zucchero o due cucchiaini di caffè macinato prima di riporla: in questo modo si eviterà che si possano accumulare al suo interno odori fastidiosi, provare per credere!

CONDIVIDI
Articolo precedenteMaschera anti-rughe al prezzemolo: come prepararla
Articolo successivoLa maschera ‘fai da te’ per piedi perfetti e senza calli