Il trucchetto casalingo per un bucato perfetto e non solo

0
451

Da sempre è premura di molte donne cercare di ottenere un bucato sempre pulito, profumato e senza aloni o macchie, ci si prova con tutto, che siano prodotti specifici o candeggina, alla fine il tessuto dei nostri capi sarà sempre deteriorato dalle sostanze corrosive presenti in questi prodotti chimici; eppure c’è un alimento, di uso ‘piuttosto comune’, il cui utilizzo nelle mansioni di casa si rivela davvero sbalorditivo, specialmente per smacchiare o sbiancare i nostri indumenti, senza danneggiarli o scolorirli, costa poco e non inquina l’ambiente. 

Oltre ad essere utilizzato come condimento, l’aceto è infatti un ottimo antimicrobico naturale, tale capacità è dovuta alla mutazione dell’acido etilico in acido acetico, ovvero il classico processo di fermentazione per la realizzazione di aceto in genere. Inoltre, l’aceto possiede anche capacità disincrostanti e sgrassanti, facilitando la pulizia di ogni tipo di superficie, basterà diluirne la giusta dose con acqua e si rivelerà utile contro ogni tipo di sporco. 

Per massimizzare la pulizia del nostro bucato, l’aceto aiuterà a mantenere i colori vividi e brillanti, infatti, “l’aceto bianco non solo rispetta il colore dei capi, ma ne ravviva la tonalità resa smorta dai detersivi. Per ottenere questo risultato in lavatrice, è sufficiente riempire la vaschetta dell’ammorbidentecon un po’ di aceto bianco” come riporta il sito viverepiusani.it e per quanto riguarda l’odore, senza alcun dubbio sgradevole, niente di cui preoccuparsi, il risciacquo e l’aggiunta di detersivo faciliterà l’eliminazione di ogni tipo di odore. 

L’aceto inoltre, si rivela utile per la pulizia di vetri e bicchieri, questo grazie alle sue proprietà detergenti ed antiossidanti, basterà riempire una bacinella con dell’acqua calda e aggiungere uno o due bicchieri di aceto bianco, lasciare in ammollo i bicchieri per qualche minuto per poi risciacquare ed asciugare attentamente, solo cosi i nostri calici o bicchieri torneranno splendenti come se li avessimo appena acquistati. La stessa cosa vale per pentole e stoviglie in genere, specialmente se sono particolarmente incrostate, le si riempie di acqua calda, sale grosso da cucina e aceto, lasciando agire la soluzione per qualche minuto ed ecco che l’acciaio tornerà lucente e liscio in men che non si dica. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteScoliosi, come alleviarne i sintomi con rimedi naturali
Articolo successivoAlluce valgo: cause, sintomi e rimedi naturali