Alito cattivo, tutto quello che non sapevi ( e qualche rimedio naturale)

0
206

L’alito cattivo è un disturbo molto imbarazzante che può rendere difficile la vita sociale di una persona. C’è da sottolineare che è un problema piuttosto diffuso e quindi, come si suol dire, mal comune mezzo gaudio. Bah. Avere l’alito cattivo è un bel disagio e fa sentire in perenne difficoltà chi ne soffre. Ma perché il nostro alito ha un odore forte? Le cause possono essere molte. Per esempio un fumatore tenderà ad avere un alito con un odore forte. Ma ci sono altre ragioni.

Per esempio una cattiva igiene orale e questo lo immaginavamo già. Il fatto è che non sempre l’alito cattivo è provocato da una scarsa igiene orale. A volte infatti ci sono cause patologiche alla base dell’alito cattivo. Per esempio l’accumulo della placca è una delle cause più frequenti di alito cattivo. Per rimuoverla o evitare che se ne formi altra, è importante lavare i denti due volte al giorno spazzolando per almeno due minuti e passare il filo interdentale almeno una volta al giorno. La pulizia professionale dal dentista almeno una volta all’anno è molto importante quindi non rimandatela ogni volta. Continua a leggere dopo la foto

Forse non tutti lo sapevano, ma anche la carie è causa di alito cattivo. La carie non è altro che la placca che si accumula e, piano piano, può danneggiare i denti, anche con le carie. Queste ultime, all’inizio non danno alcun disturbo se non, per l’appunto, proprio un alito pesante.

Dunque, se il problema di alito cattivo non si risolve nel giro di qualche settimana, meglio chiedere un parere al dentista e fare una visita. Le carie, qualora ci fossero, non vanno affatto sottovalutate. Anche il consumo di alimenti quali aglio o cipolla può conferire all’alito un odore sgradevole ma questo, probabilmente, lo sapevate già. Ciò che forse non sapevate è che anche un’infezione delle vie urinarie può dar luogo a un alito dall’odore sgradevole. Continua a leggere dopo la foto


Già perché quando il muco si accumula nelle vie respiratorie il più delle volte dà luogo ad alito cattivo. Perché succede? Ovviamente perché nel muco ci sono i batteri che gli conferiscono un odore sgradevole. Anche l’uso prolungato di certi farmaci, il diabete e l’insufficienza renale possono dar luogo a problemi di alito cattivo. Ma non c’è da angosciarsi perché il problema si risolve.

Anche con rimedi naturali. Un rimedio ultra rapido per migliorare l’odore dell’alito è quello di masticare alcune erbe aromatiche come salvia, basilico e prezzemolo. Sono erbe che migliorano l’odore dell’alito rendendolo all’istante fresco e profumato. Anche i chiodi di garofano hanno la stessa funzione. Prova a masticarne qualcuno più volte al giorno e noterai subito un alito più fresco. Continua a leggere dopo la foto

Dopo aver spazzolato i denti prepara un collutorio fai da te con un bicchiere di acqua e 5 gocce di tea tree oil. Sciacqua la bocca per qualche minuto e le cose cambieranno davvero. Un ottimo rimedio contro l’alito cattivo è il decotto di prezzemolo che si prepara in casa e si usa come un normale collutorio. Cosa ti serve? Si portano a ebollizione due tazze di acqua e, al bollore, si aggiungono un po’ di foglie di prezzemolo.

Una volta aggiunto il prezzemolo, si spegne il fuoco e si lascia in infusione per un quarto d’ora. Poi si filtra e si lascia raffreddare. Si conserva in frigo in una bottiglia di vetro e si usa come collutorio due volte al giorno. In una settimana il problema sarà svanito.

Perché senti prurito? Attenzione, non sottovalutare quello che sembra un sintomo banale