Perché senti prurito? Attenzione, non sottovalutare quello che sembra un sintomo banale

0
1217

Ultimamente ti è capitato di sentire prurito localizzato o su tutto il corpo? Senza dubbio si tratta di una sensazione fastidiosissima che interferisce con il benessere quotidiano. Passare ore a grattarsi non è di certo piacevole, anzi, è piuttosto imbarazzante. Ma perché questo prurito? Da cosa è provocato? Le cause del prurito possono essere svariate. Ce ne sono di banali ma anche di più serie. Quindi, se soffrite di prurito e sapete che non si tratta di un prurito scatenato da una puntura di insetto, è bene che andiate a fondo. Perché, in certi casi, meglio un tentativo in più che uno in meno.

Va precisato che il prurito non è una malattia, semmai è un sintomo e non è detto che sia legato a problematiche della pelle: il prurito può anche essere provocato da altro. Si può provare prurito in un punto preciso del corpo, per esempio sul cuoio capelluto o su tutto il corpo. C’è il prurito che si manifesta soprattutto la notte e quello che invece si presenta indifferentemente giorno e notte. Cosa fare? Continua a leggere dopo la foto

Chiedere un parere del medico. Intanto ricordiamo che il prurito può essere provocato da lesioni cutanee primarie ma anche da cause sistemiche, cioè interne e che non hanno a che fare con la pelle.

Tra le lesioni primarie cutanee che provocano prurito ci sono l’orticaria, ma anche la Scabbia (provocata da un parassita); c’è l’eczema, la psoriasi e la pitiriasi rosea di Gibert. Si tratta di malattie che possono essere diagnosticate dal dermatologo senza troppa difficoltà. Ma non sempre è così facile individuare la causa scatenante il prurito. In particolare non lo è quando la causa è sistemica.
Problemi alla tiroide, quali ipotiroidismo o ipertiroidismo, possono dar luogo a prurito diffuso. Stesso dicasi di un problema ai reni. Continua a leggere dopo la foto

Sapevate, per esempio, che l’insufficienza renale cronica si manifesta proprio con il prurito? Purtroppo anche alcuni tipi di tumore hanno come sintomo il prurito. Parliamo in particolare dei tumori dei sangue e del sistema linfatico: il linfoma e la leucemia hanno tra i sintomi proprio un intenso prurito che si manifesta soprattutto la notte.

Ma non è tutto. A volte la causa del prurito è un problema neurologico. Una persona particolarmente stressata o ansiosa può manifestare questo disagio con un intenso prurito inspiegabile. In tal caso il prurito può essere associato ad altri sintomi come il dolore e il bruciore.
Prima di fasciarsi la testa, è bene ricordare che il prurito non nasconde necessariamente qualcosa di serio. Continua a leggere dopo la foto

E il più delle volte svanisce da solo senza che si faccia nulla di che. Se però il prurito non passa e continua per mesi, è bene approfondire. Un parere del medico chiarirà ogni dubbio. Nel frattempo, però, cercate di non grattarvi per non rendere il prurito ancor più insopportabile.

In caso di eritema, grattandosi, si potrebbe infettare la pelle e non è affatto una buona idea. In caso di prurito, è buona norma indossare indumenti in tessuti naturali perché i tessuti sintetici non fanno altro che peggiorare la situazione. Lavatevi con detergenti neutri e senza profumo e limitate il consumo di alimenti come caffè cioccolata e cibi piccanti che possono peggiorare il prurito.

Attacchi di panico, cosa sono, sintomi e rimedi naturali