Ascesso dentale, come lenirne i sintomi con metodi naturali ed efficaci

0
535

Sono ‘veri’ dolori quelli che ci affliggono in caso di infiammazione alla bocca, specie se poi queste infiammazioni diventano causa di un ascesso dentale, cosa assai diffusa soprattutto tra i giovani. Un ascesso dentale consiste in un accumulo di materia all’interno delle pareti che racchiudono la radice dei nostri denti, questo diverrebbero poi causa, per l’appunto, di un infezione batterica dalla quale ne conseguono dolori e fastidi continui, spesso intollerabili. Le cause scatenanti di questa infezioni sono molteplici, per lo più dovute ad una scarsa igiene orale o in particolare per il fumo di sigaretta ed assunzione eccessiva di alcolici; l’importante è che venga curata in tempi molto ristretti, in quanto, come riportato dal sito my-personaltrainer.it, ‘la raccolta di pus tende progressivamente ad ingrandirsi e la cavità contenente l’ascesso si dilata enormemente fino a formare una fistola o una ciste. In simili frangenti, l’infezione si può diffondere ulteriormente, fino ad invadere alcune aree del collo e della testa’. 

Sembra una scena del film Alien, vero? State tranquilli, a meno che non siate Rambo, non appena si presenteranno i dolori, correrete dal vostro dentista e non ci sarà modo ne tempo per far progredire l’infezione. Ad ogni modo, i sintomi dell’ascesso dentale si possono tranquillamente alleviare e talvolta risolvere, tramite rimedi del tutto naturali e no, non stiamo parlando di risciacqui con whisky o alcol in genere, poiché difatti molti esperti si dichiarano contrari a questo rimedio, in quanto si potrebbe ottenere un effetto irritante che peggiorerebbe la situazione. 

Primo tra tutti e di utilizzo più comune, è consigliato il metodo che prevede il lavaggio dei denti con una soluzione a base di acqua tiepida e sale, ai fini di disinfettare e lenire il dolore. Ci si può preparare la miscela da se, difatti basterà versare dell’acqua (non troppo calda) in una tazza e aggiungere un cucchiaino di sale da cucina. 

Tra le sostanze che invece possiamo trovare in natura e che si rivelano molto utili ai nostri fini, vi è senza dubbi la Propoli, una sostanza resinosa di origine vegetale che le api raccolgono dalle piante, per poi elaborarla e utilizzarla per la costruzione dei loro nidi. Per l’uomo, invece, questa soluzione naturale è un vero toccasana dati i suoi molteplici effetti benefici, quali alcune proprietà antisettiche, antibiotiche, anestetiche e cicatrizzanti. La si può trovare in diversi formati che variano da caramelle balsamiche fino ad oli e unguenti specifici, in tutte le Parafarmacie ed Erboristerie. 

In fine, se vogliamo affidarci a metodi del tutto ‘casalinghi’, senza alcun dubbio la Salvia può far a caso nostro, difatti, a detta del sito smilegarden.it, ‘non tutti sanno che le foglie di Salvia hanno un potere lenitivo. L’olio essenziale di salvia possiede un effetto antibatterico, agisce stimolando la guarigione e il ripristino dei tessuti danneggiati’, quindi oltre ad essere una spezia d’uso molto comune in cucina, può essere un ottimo rimedio per l’ascesso dentale, basterà farne un infuso con alcune foglie e acqua bollente da utilizzare per i nostri risciacqui, senza ingerirlo. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDermatite atopica o Eczema, come curarla in modo naturale
Articolo successivoGeloni d’inverno, rimedi casalinghi e ‘fai da te’