Capi ingialliti: ecco i trucchetti per farli tornare come nuovi

0
20506

Si sa, col passare del tempo è ben più che normale che i tessuti dei capi chiari tendano ad ingiallirsi: questo è dovuto alla loro naturale ‘disgregazione’ chimica e proprio nel momento in cui ciò accade, ecco che saltano fuori le macchie gialle. Ma tralasciando i classici prodotti industriali utili per far fronte a questo tipo di problema, come la candeggina ad esempio, vi sono dei metodi ‘fai da te’ per ovviare a questo fastidiosissimo inestetismo e salvare il proprio corredo? La risposta è si, ci sono e in questo articolo vi parleremo di alcuni tra questi ‘geniali’ trucchetti e dei loro effetti sbiancanti che, statene certi, vi lasceranno letteralmente a bocca a aperta: provare per credere!

Dunque, il primo trucchetto casalingo di cui vogliamo parlarvi consiste nell’utilizzo di un prodotto molto comune in tutte le case ma che non si è soliti (di certo) utilizzare abitudinariamente per le pulizie o mansioni domestiche, ovvero l’acqua ossigenata. “L’acqua ossigenata agisce sullo sporco sciogliendolo: la sua azione è efficace come quella della candeggina, con la differenza che non danneggia i tessuti allo stesso modo e, oltretutto, è molto più economica” come suggerisce il sito lavanderia.roma.it. Tutto ciò che occorrerà fare quindi per sbiancare i capi ingialliti con l’acqua ossigenata sarà versarne 150ml (circa) direttamente nel cestello della lavatrice ed effettuare un normale lavaggio. Altrimenti, in caso di macchie più ostinate, la si potrà applicare direttamente sul tessuto lasciandola agire per qualche minuto prima di effettuare il lavaggio in lavatrice. 

In alternativa all’acqua ossigenata e al suo elevato potere smacchiante, anche l’ormai noto (per le sue proprietà pulenti) bicarbonato di sodio può rivelarsi una manna dal cielo in caso di capi ingialliti. Oltre a non essere per nulla dannoso per i tessuti, il bicarbonato elimina la sporcizia accumulata tra le fibre di questi, lasciando i propri capi pulitissimi e freschissimi. Quindi, si dovrà procedere aggiungendo 100 gr di bicarbonato direttamente nel contenitore del detersivo della propria lavatrice ed eseguire un ciclo di lavaggio. I risultati? Non deluderanno di certo le vostre aspettative. 

In fine, l’ultimo trucchetto che vogliamo proporvi è un antico rimedio utilizzato dalle nonne parecchio tempo fa ma che, ve lo possiamo garantire, non ha nulla a che invidiare ai più recenti prodotti per la pulizia in quanto ne è praticamente comprovata la sua efficacia. Di che si tratta? Di bollire i tessuti all’interno di un grosso pentolone riempito con acqua, il succo di 5-6 limoni e 1 tazza di sale fino: facendo ‘cuocere’ le lenzuola all’inerte della miscela per circa 20 minuti, il giallore scomparirà praticamente del tutto!

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa maschera anti-rughe ‘fai da te’ dall’effetto Botox
Articolo successivoLa maschera per capelli con il burro da cucina