Cibi afrodisiaci, quali sono quelli che veramente accendono il desiderio

0
362

Ma è vero che certi alimenti accendono il desiderio? È vero che mangiando alcuni cibi ci sentiamo subito più desiderosi e caldi? Pare di sì. Ma non nel senso che mangiando certe cose automaticamente aumenta la nostra eccitazione. E allora in che senso? La premessa è che, alla base dell’eccitazione, non ci sono solo meccanismi chimici e fisici, ma anche una componente psicologica. Quindi, se ci si convince che un cibo possa avere determinati effetti sulla nostra libido, probabilmente li avrà davvero. Il famoso effetto placebo.
Ma non è solo questo perché alcuni alimenti, che contribuiscono al benessere del nostro corpo, grazie ad alcune componenti, possono incidere anche sul benessere della vita intima.

Ma scendiamo nel dettaglio e andiamo a vedere quali sono gli alimenti che possono contribuire a rendere migliore la nostra vita intima. Per esempio da sempre sappiamo che il peperoncino è un cibo afrodisiaco. È davvero così? Il caratteristico sapore piccante del peperoncino è dato dalla capsaicina mentre la lecitina, un grasso insaturo in esso contenuto, ha proprietà vasodilatatrici. Migliorando l’irrorazione sanguigna, aumenta la temperatura del corpo e anche le prestazioni tra le lenzuola. Continua a leggere dopo la foto


Non solo: fa bene anche al cuore, al sistema circolatorio e svolge funzioni antiossidanti per merito delle vitamine e dei minerali che contiene in abbondanza. Il che significa che ci mantiene giovani. Ottimo.
E dopo il peperoncino, non possiamo non menzionare l’aglio. E cosa avrebbe di eccitante l’aglio? No, non certo l’odore. Ma, grazie all’allicina, favorisce una maggiore “durata” a letto.

Un altro alimento che accende il desiderio è lo zenzero, radice che i cinesi usavano per curare l’impotenza. Esageravano? Forse sì. Ma i benefici apportati dallo zenzero sono tanti. Tanto per dire, è considerato un elisir di lunga vita e anche una sorta di “pillola blu” naturale: grazie alla presenza di gingerolo e il zingiberene, migliora la circolazione, aumenta l’irrorazione ai genitali e, di conseguenza, le “prestazioni”. Continua a leggere dopo la foto

Ma occhio a non esagerare se soffrite di pressione alta. Consigliato il consumo, invece, se si segue una dieta dimagrante dal momento che accelera il metabolismo.
Anche le mandorle sono un portento. Grazie all’alto contenuto di vitamina E, agiscono direttamente sul desiderio.

Pare inoltre che aumentino la fertilità femminile. Buono a sapersi. Il merito è del loro contenuto di vitamina E, che agisce direttamente sul desiderio sessuale. Secondo la medicina naturale, le mandorle sono in grado di stimolare la fertilità e di incrementare la passione, soprattutto nelle donne.
Tra i cibi afrodisiaci per eccellenza c’è lo zafferano. Se assunto regolarmente (ne basta davvero un pizzico), rende indimenticabili le prestazioni maschili. In che modo? Stimola la circolazione e risveglia i sensi. Continua a leggere dopo la foto


Uno dei frutti tropicali più afrodisiaci è di sicuro l’avocado. Tra l’altro, è anche una botta di vita e di energia per il nostro organismo. Ad alto contenuto energetico, contiene moltissimi acidi grassi come gli Omega 3 che sono essenziali per il buon funzionamento di cuore e arterie. Affinché dia il massimo come afrodisiaco (lo è sia per l’uomo che per la donna), andrebbe mangiato insieme al pesce azzurro. Provare per credere.

Si può forse dimenticare la cioccolata? Ovviamente no. Quella fondente, ricca di teobromina e feniletilamina, stimola il rilascio di serotonina ed endorfine, cioè gli ormoni del benessere che vengono rilasciati anche durante i rapporti. Non fatela mancare nella vostra dieta. Per concludere la carrellata di cibi che accendono il desiderio non poteva mancare la maca, pianta dalle spiccate proprietà energizzanti usata anche per migliorare la fertilità o in caso di disturbi dell’apparato riproduttivo. Ma come si consuma? La maca è una radice e la si può acquistare in polvere nelle erboristerie. Provate a scioglierne un cucchiaino nel latte della mattina o nello yogurt… Resterete più che soddisfatti.

Carta stagnola, ecco che succede se la metti sul viso per 20 minuti (e gli altri usi casalinghi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here