Crioterapia: quali sono gli straordinari benefici che si ottengono facendo un bagno nel ghiaccio

0
854

L’idea di farsi un bagno nell’acqua ghiacciata può apparentemente spaventare chiunque in effetti, tuttavia, non tutti sanno che tale procedura si chiama crioterapia e che si tratta di una metodologia di recupero sempre più diffusa tra gli sportivi d’alto livello. Proprio cosi, difatti ad oggi non è raro vedere calciatori, atleti, runner o ciclisti dedicarsi alla cosiddetta ‘terapia del freddo’ al termine di un allenamento o di una competizione che richieda uno sforzo prolungato ed intenso. Inoltre, è bene sapere che la crioterapia non è nemmeno una vera e propria novità, questo poiché le proprietà terapeutiche ed antinfiammatorie del ghiaccio sono note sin da tempi antichi e ad oggi, immergersi in una vasca ghiacciata rimane il metodo più ‘semplice’ ed efficace per recuperare l’affaticamento muscolare e lenirne gli eventuali dolori. Ma cerchiamo di capire insieme come funziona questa particolare procedura e in che modo si rivela utile per il proprio benessere fisico. 

Come suggerisce il sito sportoutdoor24.it, “il freddo ha effetti sia analgesici che antinfiammatori tanto che, quando banalmente si prende una botta, la prima cosa a cui si pensa è mettere del ghiaccio. Lo stesso principio viene applicato per la crioterapia nello sport: immergersi in una vasca d’acqua con del ghiaccio permette di lenire il dolore muscolare e contenere il gonfiore, svolge un’azione miorilassante sciogliendo i muscoli ed evitando che rimangano contratti, blocca la produzione di acido lattico e rallenta il metabolismo dei tessuti muscolari e il loro deterioramento in seguito allo sforzo atletico”. Tradotto in termini pratici, facendo questo si ottiene un recupero fisico più veloce e, in linea di massima, una prevenzione completa da infortuni e dolori muscolari. 

Inoltre, con una pratica costante di tali immersioni in acqua fredda, si ottengono miglioramenti notevoli al proprio sistema immunitario, circolatorio e digestivo, quindi, di conseguenza, si migliora in generale la qualità della propria vita. “L’acqua fredda spinge il sistema linfatico a pompare la linfa in tutto il nostro corpo, spazzando le tossine e stimolando il sistema immunitario a distruggere le sostanze nocive. L’acqua fredda da l’avvio ad una sorta di effetto a catena: influenza il sistema linfatico che a sua volta influenza il sistema immunitario che infine ci fa sentire felici ed in salute” come riporta hiperformance.it. Ma come si possono sfruttare gli incredibili benefici del ghiaccio pur non essendo atleti e soprattutto, è una pratica sicura che può fare chiunque? 

La risposta a quest’ultimo quesito è assolutamente no. La crioterapia è difatti sconsigliata ai soggetti affetti da patologie a carico del sistema cardiovascolare e ai bambini al di sotto dei 6 anni di età, inoltre, è di fondamentale importanza rivolgersi a centri medici e/o estetici specializzati per non incombere in gravi danni di natura dermatologica e, in generale, evitare disastrose conseguenze a carico di tutto l’organismo e forti stati di shock. Detto ciò, se si è in perfetta salute e si è particolarmente coraggiosi, la crioterapia è senza ombra di dubbio il miglior metodo per rigenerarsi completamente ed attivare un processo di autoguarigione di tutto il corpo: certamente non è facile ma ne potrebbe valere la pena visti i benefici ottenibili nel breve e lungo periodo.