La tecnica Giapponese per bruciare il grasso addominale velocemente

0
6883

Parliamoci chiaramente, chiunque sarebbe disposto a fare qualsiasi cosa pure di perdere qualche chilo di troppo, specie adesso che siamo in Estate. Una cosa però è certa, per dimagrire e perdere peso ci vuole veramente tanta pazienza e tanta dedizione, bisogna seguire alla lettera le diete e i consigli dei dietologi, oltre che impegnarsi e fare molta attività fisica. Tuttavia, in pochi sono a conoscenza di alcune tecniche utili per ‘localizzare’ gli sforzi di un’eventuale dieta e renderne più visibili i risultati; in particolar modo, una di queste ha origini orientali ed è stata messa a punto, cosi come pubblicizzata, dall’attore giapponese Miki Riyosuke, il quale è riuscito a perdere grazie a questa ben 13 chili! Sensazionale, vero? Bastano 2 minuti al giorno per 50 giorni per godere dei risultati e statene certi: saranno più evidenti di quanto possiate immaginare. Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste questa tecnica e perché è cosi efficace. 

Innanzitutto, è bene fare una premessa come suggerisce il sito grazia.it, “larespirazione provoca lo scioglimento dei depositi adiposi. Incamerare ossigeno e rilasciare anidride carbonica è il meccanismo che elimina il grasso. Il grasso è composto da carbonio, idrogeno e ossigeno. Quando quest’ultimo raggiunge le cellule adipose, avviene una reazione chimica per la liberazione di energia che origina prodotti di scarto come acqua e anidride carbonica, smaltiti attraverso la respirazione”. Detto ciò, questa nota tecnica consiste nel fare, appunto, alcuni specifici esercizi di respirazione  che ci consentono di perdere peso senza fare sforzi. Quali sono questi esercizi? Scopriamoli insieme. 

Il primo, ad esempio, consiste nello stringere i propri glutei mentre si è in piedi, portando nel frattempo un solo piede in avanti e caricando tutto il proprio peso sul piede che si lascia indietro; restando in questa esatta posizione, si dovrà quindi inspirare per 3 secondi alzando le braccia sopra la testa, per poi espirare abbassando le braccia e contraendo tutti i muscoli del corpo, mentre si rilascia l’aria inspirata per 7 secondi. 

Il secondo esercizio, invece, prevede che si resti in piedi con le punte di questi rivolte verso l’esterno, sempre mentre si stringono i glutei del proprio corpo. Rimanendo fermi in questa posizione, si dovrà poi appoggiare il palmo di una mano sul basso addome e l’altra sulla parte bassa della propria schiena. Dopodiché, si dovrà inspirare 3 secondi contraendo l’addome, quindi espirare sempre trattenendo l’addome in dentro per 7 secondi. Tale esercizio lo si dovrà ripetere per almeno due o cinque minuti al giorno. Cosi facendo, in breve tempo si potranno cominciare a notare i primi risultati: provare per credere!

CONDIVIDI
Articolo precedenteSemi di melone, un concentrato di benefici a costo zero
Articolo successivoCome sturare i lavandini con questi rimedi naturali