Limoni spremuti: ecco come riutilizzarli

0
2606

E’ risaputo che il succo dei limoni è molto utile per diverse faccende domestiche ma che dire invece delle bucce di questi agrumi? Al tal proposito, è in effetti meno noto il fatto che anche queste sono estremamente versatili e utilissime in diverse circostanze, perciò, il nostro consiglio e quello di non buttarle via ogni volta considerandole come lo ‘scarto’, poiché potrebbe stupirvi scoprire come riutilizzandole possano rivelarsi davvero efficaci in alcuni momenti. Ecco quindi il motivo per cui in questo articolo abbiamo deciso di parlarvi degli utilizzi più ingegnosi ed interessanti che si posso fare con le bucce del limone, prendete carta e penna!

Dunque, innanzitutto è importante premettere quali siano le proprietà e caratteristiche che rendono il limone cosi utile in situazioni domestiche, difatti, non a caso, le proprietà antibatteriche di cui esso gode lo rendono estremamente utile per la pulizia in genere, oltre che per svariate ricette di bellezza. Inoltre, il limone contiene al suo interno un’alta concentrazione di acido citrico, una sostanza ottima come disinfettante naturale. Perciò, come suggerisce il sito vivodibenessere.it, “la buccia di un mezzo limone spremuto è sufficiente a rimuovere macchie di grasso e unto dai vestiti. Strofinatela sulla zona specifica dell’indumento e lasciate riposare un’intera notte”. I risultati? Vi lasceranno a bocca aperta: provare per credere!

Ma non solo per la pulizia e la rimozione di macchie sui vestiti, difatti, la buccia del limone si rivela estremamente utile anche in altre circostanze, come ad esempio per la pulizia di lavandini e tubature. Se abbinata all’azione pulente e sgrassante del bicarbonato di sodio difatti, la buccia di un limone, utilizzata come ‘spugna’ per grattare le superfici, agirà come anticalcare naturale rimuovendo lo sporco come se fosse candeggina, con la  differenza che si tratta però di un procedimento effettuato esclusivamente mediante ingredienti naturali e non nocivi. Il vostro lavandino splenderà e vi ringrazierà, statene certi!

In fine, come riporta vivere-armoniosamente.it, “tra i tanti usi delle bucce di limone, c’è quello di pulire a fondo il forno. Il procedimento è davvero facile. Tagliamo a pezzi le scorze di 4-5 limoni e mettiamoli in una teglia da forno. Aggiungiamo qualche bicchiere di acqua a seconda della grandezza e riponiamo nel forno acceso a 100 gradi. Facciamo evaporare lentamente per far sprigionare l’odore di limone. Successivamente, spegniamo, togliamo la teglia e puliamo l’interno del forno con una pezza rimuovendo il vapore che si è depositato”. Cosi facendo, il forno sarà sgrassato a fondo e in più sarà eliminata ogni traccia di eventuali cattivi odori presenti al suo interno dopo aver cucinato magari cibi con odori particolari. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa miracolosa bevanda che ti fa dimagrire mentre dormi
Articolo successivoIl metodo per sbarazzarsi velocemente delle rughe sul petto